Calcio

14° giornata - Irrati aiuta la Roma. Parma penalizzato

La rimonta col Sassuolo favorita da un rigore generoso. Cancellato un gol regolare di Gobbi

Calcio: Serie A; Roma-Sassuolo

Giovanni Capuano

-

Non è stata una domenica facile per gli arbitri italiani. Tanti errori e alcuni molto pesanti, le polemiche dopo la rimonta della Roma contro il Sassuolo che avvelenano il week end. La partita sotto i riflettori è certamente Roma-Sassuolo, diretta da Irrati. E' giudicato molto generoso il rigore per mani di Vrsaljko che consente ai giallorossi di dimezzare lo svantaggio: la palla tocca prima la coscia e in questi casi la casistica propende per la non punibilità del tocco successivo. La rete del pareggio arriva con Florenzi in posizione dubbia, anche se c'è un piede di Acerbi che pare tenerlo in gioco. In ogni caso si lamenta a ragione il Sassuolo e le moviole del giorno dopo bocciano in maniera netta l'arbitraggio di Irrati e il lavoro dei suoi assistenti.

Male anche Guida e il collaboratore Di Fiore in Parma-Lazio, gara caldissima per la salvezza degli emiliani. Annullato un gol assolutamente regolare a Gobbi che non è in fuorigioco, così come è in posizione regolare Cassano che gli serve il pallone. C'è poi il giallo del pareggio della Lazio nel primo tempo giunto a tempo di recupero scaduto: Guida lascia battere un corner quando i 2 minuti aggiuntivi sono già passati e in campo non è accaduto nulla che possa porta a un extra time. Perché?

Per Fiorentina-Juventus Messina aveva designato la terna mondiale (Rizzoli con Faverano e Stefani). Negli episodi contestati, però, i tre sbagliano: c'era rigore per i viola quando Chiellini strattona Gomez e poi tocca il pallone con il gomito, e c'era per i bianconeri quando Pizarro schiaffeggia la sfera al 94'. Polemiche ridotte solo perché il conto è pari, altrimenti sarebbero state accesissime.

La moviola di Fiorentina-Juventus 0-0


Gli altri casi della domenica riguardano Napoli-Empoli (Cervellera): Albiol viene graziato quando meritava il rosso e il Napoli pareggia con l'Empoli che ha un giocatore a bordo campo in attesa di sostituzione. sarri si arrabbia, ma i primi responsabili sono i suoi che non mettono fuori il pallone. Regolare il primo gol dell'Atalanta: Banalouane è dietro la linea dei difensori, ma c'è Defrel che camminando lo tiene in gioco. Nei posticipi del lunedì manca un rigore alla Sampdoria.

Ecco comunque come Panorama.it ricostruisce la classifica a oggi senza gli errori arbitrali. Vale la tradizionale avvertenza che il parametro preso in considerazione sono le decisioni che avrebbero potuto cambiare concretamente il risultato (rigori non assegnati o che non c'erano, reti annullate o concesse per errore) e che la graduatoria fa riferimento alle moviole dei quotidiani sportivi italiani esprimendo non un valore oggettivo ma una tendenza. 

La classifica senza errori arbitrali dopo la 14° giornata

Squadra

Punti

Differenza con la reale

Juventus

33

-2

Roma

32

=

Genoa

30

+4

Napoli

26

+2

Udinese

25

+4

Sampdoria

22

-3

Sassuolo

21

+2

Lazio

21

-2

Fiorentina

20

=

Inter

19

+2

Milan

19

-2

Palermo

15

-3

Chievo

15

+2

Empoli

14

-1

Torino

14

+1

Verona

14

=

Cagliari

12

+1

Atalanta

12

-2

Cesena 

7

-1

Parma

7

+1

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Benitez, l'alibi dei fatturati e il Napoli in crisi

Nelle prime 14 giornate persi già 14 punti contro avversari inferiori. Un anno fa erano stati 19 in tutta la stagione...

Mancini e l'Inter, crollo senza fine

Nerazzurri battuti dall'Udinese di Stramaccioni, tecnico ancora senza vittorie e la classifica complica il mercato

Commenti