Lionel Messi ha rinnovato il suo contratto con il Barcellona: l'accordo, in scadenza nel 2018, è stato allungato fino al giugno 2021 e la stella argentina guadagnerà la cifra monstre di 48 milioni di euro netti all'anno con una clausola rescissoria da 700 milioni. Numeri da fantascienza che però restituiscono alla Pulce il titolo di calciatore più pagato del mondo e che gli garantiscono una pensione dorata nel club catalano.

L'ufficialità sulla firma del rinnovo è arrivata a poco più di un mese dall'inizio del periodo in cui Messi avrebbe potuto firmare con un altro club andando via a parametro zero a giugno. Una situazione che ha costretto certamente il Barcellona a trattare con il coltello dalla parte della lama. Al di là delle parole d'amore, l'argentino ha approfittato di questa situazione per costringere il club a 'riacquistare' il suo cartellino.

Messi ha sottoscritto con il Barcellona una clausola rescissoria da 700 milioni di euro. Quella precedente era da 250 milioni ed era diventata ormai attaccabile per altre società, tanto che nelle ultime estate alla Pulce erano arrivate offerte prima che il Psg si prendesse Neymar pagando i 222 milioni della clausola.

Ora Messi è in vetta alla classifica aggiornata e con lui sul podio ci sono sempre Carlos Tevez, l'ex numero dieci della Juventus che adesso gioca in Cina nel Shanghai Shenhua dove guadagna quasi 38 milioni di euro a stagione e Neymar, cui il trasferimento dal Barcellona al Psg ha fruttato un aumento a 30 milioni. Appena sotto c'è il brasiliano Oscar, passato dal Chelsea ai cinesi dello Shangai SIPG con un contratto faraonico da 25 milioni di euro netti all'anno. Cristiano Ronaldo è così "solo" quinto e si deve accontentare di 24 milioni di euro netti a stagione (questa classifica non tiene però conto degli sponsor ma solo degli stipendi nei club). 

Nella top ten c'è anche un italiano, Graziano Pellé, un altro giocatore che ha accettato i milioni cinesi per giocare nella Superleague. L'ex punta di Sampdoria e Southampton è ora il bomber dello Shandong Luneng e guadagna 16 milioni di euro l'anno, abbastanza per il nono posto prima di Ezequiel Lavezzi (15,7)

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Commenti