11-17 marzo: le bomberate della settimana
Chiamarsi Bomber
11-17 marzo: le bomberate della settimana
Sport

11-17 marzo: le bomberate della settimana

Tanti i modi di festeggiare in campo e sugli spalti, a partire da quello decisamente particolare di Martin Schmidt, tecnico del Mainz

Bomberata n°5: il completino di Verde

Twitter

Nonostante il periodo negativo della Roma, Daniele Verde ha dimostrato di essere un talento in erba. Che da oggi entra ufficialmente a far parte della famiglia di Chiamarsi Bomber: questo completino identico a quello della fidanzata parla da solo. Benvenuto bomber.

Bomberata n°4: il brindisi di Malesani

Chiamarsi Bomber

Ormai siamo sempre più abituati a vederlo con del vino buono in mano che su una panchina di Serie A. Parliamo del per niente "mollo" Alberto Malesani, che non esercitando da un po' il suo lavoro, si dà giustamente a una vera passione: la degustazione di vini. Bomberone d'annata.

Bomberata n°3: l'esempio (?) del capitano

Chiamarsi Bomber

Scott Brown, centrocampista del Celtic, si è fatto beccare dai paparazzi in queste condizioni imbarazzanti fuori da un night, a poche ore dalla finale di Coppa di Lega in Scozia. Il Celtic ha poi vinto... e non osiamo immaginare i festeggiamenti del capitano!

Bomberata n°2: il tocco della vittoria

Chiamarsi Bomber

Martin Schmidt, tecnico del Mainz, ha festeggiato così la vittoria dei suoi in Bundesliga per 2-0 contro l'Ausgburg: pizzicando il sedere dell'addetta-stampa del club, Silke Bannick. Che, una volta accortasi che il mandrillone era il tecnico della sua squadra, si è lasciata andare a una bella risata: ci nascondete qualcosa bomberoni?

Bomberata n°1: la famiglia dei Bomber

Chiamarsi Bomber

Al primo posto un ritratto familiare che ha colpito noi bomber e ci ha fatto tornare indietro nel tempo: papà e figlio insieme allo stadio. Insieme hanno riempito con le loro bandiere e la loro passione la tribuna riservata ai tifosi del Forlì durante Lucchese-Forlì. La loro squadra ha perso, ma siamo sicuri che al figlio rimarrà per sempre il ricordo di questa splendida giornata. Piccoli bomber crescono.

Ti potrebbe piacere anche

I più letti