"Bergomi come Maldini: l'Inter si è dimenticata di lui"
Ansa
"Bergomi come Maldini: l'Inter si è dimenticata di lui"
Sport

"Bergomi come Maldini: l'Inter si è dimenticata di lui"

Parla Martorelli, storico procuratore dello Zio: "Perché è successo? Chiedetelo a Moratti e Berlusconi..."

nter-Atalanta accomunate dalle tinte nerazzurre delle rispettive maglie, ma anche dai nomi di Giacomo Bonaventura e Giuseppe Bergomi. Il primo da un quadriennio sta incantando con la maglia della Dea e ha attirato l'attenzione di diversi club importanti. Il secondo per vent'anni è stato una bandiera interista e oggi allena la formazione Berretti orobica. A parlare in esclusiva a Panorama.it di entrambi e della sfida del Meazza in programma domenica è il loro agente Giocondo Martorelli.

Partiamo dal campionato: l'Inter appare in grande crescita nelle ultime settimane.

"Sicuramente le ultime partite dell'Inter stanno segnando un andamento decisimente positivo. I nerazzurri sono cresciuti molto nelle ultime gare. Con l'arrivo di Hernanes ha preso fisionomia e aumentato la propria forza. Le squadre di Mazzarri sono caratterizzate da grande equilibrio e solidità, non a caso la difesa rispetto all'anno scorso è stata registrata, diventando impermeabile e un punto di forza dei nerazzurri".

L'Atalanta da quattro anni fa risultato a San Siro...

"In questi anni la squadra di Colantuono ha fatto molto bene e sempre campionati importanti. L'Atalanta ha raggiunto la salvezza e ora può giocare in maniera aperta. Verrà a Milano con la voglia di giocarsela per fare un risultato di prestigio. Mi aspetto una bella partita".

Per Bonaventura è l'annata della consacrazione: Prandelli lo apprezza in chiave Mondiali e i grandi club sono sulle sue tracce...

"Fa solo piacere sentire certi apprezzamenti su di lui. Sta facendo molto bene, è sereno e tranquillo e sa che deve continuare a fare bene per poi raccogliere i frutti. Inorgoglisce la stima di Prandelli e sta lavorando sodo per cercare di entrare nel giro azzurro. Per quanto riguarda il suo futuro abbiamo deciso di stare sereni e tranquilli. Concentrati solo sull'Atalanta da qui a fine campionato. Dopodichè in estate vedremo le eventuali proposte per lui".

Lei ha accompagnato in tutta la sua carriera un campione come Beppe Bergomi. Lui e Maldini sono state le grandi bandiere di Inter e Milan nell'ultimo trentennio, eppure si trovano esclusi dai club ai quali hanno dedicato la propria vita. Come mai?

"Bisognerebbe chiedere a Berlusconi e Moratti perchè hanno deciso di non dare incarichi importanti a queste bandiere, non tenendo nelle proprie società giocatori di livello internazionale nonchè figure apprezzate a livello morale a livello mondiale. Parliamo di uomini di sport che avrebbero potuto mettere al servizio delle società la loro immensa esperienza. Sicuramente dispiace per Bergomi, perchè è legatissimo all'Inter".

Da allenatore sono anni che raccoglie buoni risultati...

"Con l'Accademia Inter e la Berretti dell'Atalanta ha trionfato a livello nazionale, dimostrando di essere un valido allenatore per i ragazzi. Beppe ha nel suo dna l'insegnare ai giovani: si trova benissimo con loro e in tv a Sky, dove ha dimostrato di destreggiarsi bene con la professione del commentatore svolgendola nel migliore dei modi".

Ti potrebbe piacere anche

I più letti