Basket

Basket: 27° scudetto per l'Olimpia Milano, il secondo griffato Armani

L'EA7 passa a Reggio Emilia in gara-6 e conquista il tricolore. Fotogallery con tutti i protagonisti della vittoria

sanders_olimpia_milano

Paolo Corio

-

Dilettantistiche sovrapposizioni (qualcuno spieghi ai dirigenti della Legabasket che è difficile promuovere il proprio sport facendo coincidere data e orario di una partita-chiave di finale all’esordio europeo della Nazionale di calcio) per facili analogie: mentre l’Italia di Conte si fa onore contro il Belgio in quel di Lione, l’Olimpia Milano - la Juventus della nostra pallacanestro – conquista sul parquet di Reggio Emilia il suo 27° scudetto, il secondo dell’era Armani dopo quello del 2014.

Alla fine, nella maratona della serie si conferma vincente il piano-tattico di coach Jasmin Repesa. Quale? Voltarsi il più di frequente possibile verso il tavolo dei commissari e cercare di alternare al meglio le rotazioni. Una scelta che complici gli infortuni di Stefano Gentile e Aradori ha iniziato a pagare in gara-5, la più squilibrata della serie (+24 per Milano), e ha quindi portato al tricolore nel finale di gara-6, in cui Reggio Emilia ha ceduto di schianto dopo aver gettato - oltre al cuore - anche tutte le residue energie oltre l’ostacolo.

 

A rompere l’equilibrio a due giri di lancetta dall’ultima sirena è la tripla del 66-61 di Sanders, ancora una volta letale per i reggiani dopo aver trascinato allo scudetto Sassari la scorsa stagione su questo stesso parquet, dopo di che sono due liberi di capitan Gentile (gli unici due di una partita da top-scorer con 16 punti, ma anche 7/17 dal campo) a chiudere definitivamente i giochi sul 73-68 prima che sempre Sanders (13 totali, più 5 assist) firmi dalla lunetta il definitivo 74-70.

A brillare nell’Olimpia in una partita a basso tasso di realizzazione nei primi tre quarti anche Simon (15 punti, 4 assist) e Batista (10 punti, 9 rimbalzi, 4 assist), mentre l’onore agli sconfitti deve ancora una volta partire dal 39enne Kaukenas, migliore dei suoi tanto in questa ultima partita (18 a referto) quanto nell’intera serie, con 13.7 di media e l’high di 36 al Forum in gara-1 che rimarrà negli annali del basket italiano alla pari di questo scudetto (annunciato, ma anche sudato) dell’EA7 Milano.

© Riproduzione Riservata

Commenti