Basket

E' ricominciata l'Nba: immagini e risultati della prima notte di partite

I 40 punti di Curry e gli upset di Detroit e Chicago contro Atlanta e Cleveland. E' tornato il basket a stelle strisce (e ci mancava)..

New Orleans Pelicans v Golden State Warriors

Teobaldo Semoli

-

Dopo quasi 4 mesi di assenza è tornata l'Nba e sono bastati un "paio" di canestri di Steph Curry – 40 punti nella prima uscita stagionale dell'Mvp – per ricordarci quanto ci fosse mancata.

ATLANTA-DETROIT I primi a scendere in campo nella prima notte di partite sono stati Hawks e Pistons, con la vittoria a sorpresa di Detroit per 94-106 (Caldwell-Pope 21, Schroder 20, Millsap 19, Drummond 18 e 19 rimb) in trasferta sul campo della migliore squadra dell'est della passata regular season.

 

CHICAGO-CLEVELAND Non sono mancate le soprese anche nella seconda partita della notte, con Cleveland e LeBron James sconfitti dai Bulls - il Prescelto è stato anche stoppato nel possesso decisivo da un sontuoso Pau Gasol (6 stoppate) – per 97-95 (James 25 e 10 rimb, Williams 19, Love 18, Mirotic 19) allo United Center sotto gli occhi di un estasiato presidente Obama.

GOLDEN STATE-NEW ORLEANS Infine è stata la volta dei Warriors e di Steph Curry che si è ripresentato ai suoi tifosi, dopo la cerimonia di consegna dell'anello di campione Nba, con 40 punti di cui 24 in un clamoroso primo quarto mettendo in ghiaccio fin da subito la vittoria (111-95) di Golden State contro i Pelicans (Cunnigham 13, Davis 18, Perkins 10).

Leggi anche: Danilo Gallinari: "Vi presento la nuova stagione Nba"

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Danilo Gallinari: “Vi presento la nuova stagione Nba”

Alla vigilia dell'inizio della regular season il Gallo ci racconta le sue favorite al titolo, i possibili Mvp e la nuova Denver

L'Nba piange Flip Saunders: i tweet e i messaggi dei giocatori

Da Kevin Garnett, seduto nel suo posto auto, a Kevin Love. Così la lega americana saluta il coach scomparso a 60 anni per un cancro

Commenti