Basket

Nba: ottime partenze per Chicago Bulls, Los Angeles Clippers e DeRozan (Toronto)

Il punto della settimana: gli Mvp e i casi aperti, le squadre in evidenza e quelle in crisi, più le partite da non perdere - Video

Toronto Raptors v Washington Wizards

The Basketball Post

-

Il focus settimanale sul campionato Nba a cura del sito The Basketball Post

Qui Est 

La squadra. Inizio di stagione sopra le aspettative per i Chicago Bulls, imbattuti nelle prime tre uscite a 113 punti di media. La rivoluzione estiva che ha visto le partenze di Pau Gasol, Joakim Noah, Derrick Rose e l'arrivo nella sua città di nascita di Dwyane Wade sta accendendo l'entusiasmo in riva al lago Michigan, proponendo i Bulls come unica reale alternativa all'annunciato dominio dei Cleveland Cavaliers.

Il giocatore. Il palleggio arresto e tiro dalla media distanza di DeMar DeRozan, stella assoluta dei Toronto Raptors, sta diventando una delle armi letali dell'intero panorama Nba. Già decisivo nei successi sui Detroit Pistons e i Denver Nuggets, ne ha infilati 40 anche nella vittoria sui Washington Wizards: Mvp indiscusso dell'ultima settimana.



La partita.
La vittoria per 94-91 dei Cleveland Cavaliers sul campo dei Toronto Raptors (a dispetto dei 32 a referto del sopra citato DeRozan) ha dato una prima indicazione sulla consistenza dei campioni in carica con 26 punti di Kyrie Irving, 21 punti di LeBron James, più le doppie doppie di Kevin Love e Tristan Thompson.

Il caso. La stagione dei New York Knicks è iniziata con alti (la vittoria contro i Memphis Grizzlies) e molti bassi. Con il primo problema di spogliatoio per il neo coach Jeff Hornacek, che nel quarto periodo delal sconfitta con Detroit tiene seduto in panchina Kristaps Porzingis, il lungo lettone da molti visto come il futuro volto della franchigia della Grande Mela.

Da non perdere. All'1:00 di venerdì 4 novembre i Cleveland Cavaliers testano la forza dei Boston Celtics ospitandoli alla Quicken Loans Arena, mentre alla stessa ora di sabato 5 novembre i New York Knicks fanno visita ai Chicago Bulls per la prima volta da avversario di Derrick Rose allo United Center.

Qui Ovest 

La squadra. Subito in evidenza i Los Angeles Clippers di coach Doc Rivers, che può contare su un roster di una profondità e qualità degne di nota. Se continuano così, possono fare da terzo incomodo dietro al duopolio dei Golden State Warriors e dei San Antonio Spurs.

Il giocatore. Nelle prime tre uscite stagionali Russell Westbrook ha guidato i suoi Oklahoma City Thunder ad altrettante vittorie con medie irreali: 38.7 punti, 12.3 rimbalzi e 11.7 assist a partita. Frutto anche e soprattutto della voglia di dimostrare che la scelta di Kevin Durant di lasciare Oklahoma City è stata frutto di un clamoroso errore di valutazione.

La partita. La vittoria dei Memphis Grizzlies per 112-103 sui Washington Wizards dopo un overtime è stato senza dubbio il match più emozionante della settimana. Grande protagonista per Memphis il rientrante Marc Gasol, che realizza una doppia doppia da 20 punti e 10 rimbalzi, inclusa una serie di triple decisive prima per acciuffare il supplementare e poi per creare il break decisivo. Per Washington 22 punti e 13 assist di John Wall.



Il caso.
 Pare quasi incredibile, ma nelle prime quattro partite disputate Klay Thompson (Golden State) sta tirando da 3 punti con un imbarazzante 3/28, pari al 10,7%, lontanissimo dal 41,7% della sua carriera Nba e dal 42,5% della scorsa stagione. Il perché? Sicuramente sta anche nel nuovo volto offensivo dei Golden State Warriors con l'arrivo di Kevin Durant...

Da non perdere. Alle 3:30 di venerdì 4 novembre primo, attesissimo faccia a faccia sul parquet tra Kevin Durant e Russell Westbrook con gli Oklahoma City Thunder che fanno visita ai Golden State Warriors. All'1:30 di domenica 6 novembre i Los Angeles Clippers fanno invece visita ai San Antonio Spurs per un match di alta classifica utile per misurare la crescita della formazione guidata da coach Doc Rivers.

Cliccate qui per tutte le ultime news dal mondo Nba.

© Riproduzione Riservata

Commenti