Basket

Nba: con Nike via libera al logo sulle maglie

Dopo l'accordo con l'azienda americana, dal 2017 il marchio dello sponsor tecnico comparirà per la prima volta sulle canotte dei giocatori

Atlanta Hawks v Cleveland Cavaliers - Game Three

Teobaldo Semoli

-

Con il nuovo accordo tra Nba e Nike, che dalla stagione 2017-2018 subentrerà ad Adidas come sponsor tecnico unico della lega basket americana, per la prima volta sulle maglie dei giocatori comparirà il marchio dell'azienda produttrice; in questo caso, la swoosh dell'azienda americana, che avra' anche i diritti a livello internazionale per progettare e realizzare tutto il materiale tecnico. 

Scompare quindi un altro degli ultimi lasciti di un'epoca in cui il basket americano sembrava un po' meno "schiavo" delle severe leggi del marketing, e in cui le canotte dei giocatori erano dedicate esclusivamente alla rappresentazione dei loro nomi, del logo della lega (la leggendaria sagoma di Jerry West) e delle franchigie; veri e propri capolavori di creatività e grafica, soprattutto quelli degli anni '80 e '90..

 

Da metà del 2017 la swoosh comparirà dunque su tutto l'abbigliamento tecnico – divise, maglie da riscaldamento e quelle per le sessioni di tiro – dell'Nba, All Star Game compreso, e di tutte le squadre della Wnba, il campionato professionistico femminile.

Non sono state rese note le cifre dell'accordo, che durerà 8 anni, tra Nike e la lega americana ma è chiaro che per una simile "rivoluzione" i dollari che entreranno nelle casse dell'Nba saranno molti di più rispetto a quelli dell'accordo precedente con Adidas; come non bastasse il fatto che dal 2016 arriveranno anche i miliardi (24, in nove anni) del nuovo accordo sui diritti Tv..

Il risultato è una lega sempre più ricca, a scapito di un po' di tradizione e con un pizzico di nostalgia per quelle Jersey "immacolate" (dal punto di vista degli sponsor) dell'Nba che fu.

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Nba: Golden State batte Cleveland in gara 4 e pareggia la serie

Grazie ai 22 punti di Curry e Iguodala i Warrior superano i Cavs (103-82). 22 punti per LeBron James

Commenti