Basket

Milano pazza per l'Nba: grande successo per la mostra "Ball don't Lie"

Prorogata alle 21 di domenica 11 ottobre, la video-esposizione punta decisa ai 20 mila visitatori

ball_dont_lie

Redazione

-

Va all'overtime "Immagini a canestro-Ball don't Lie", la video-mostra che racconta l'Nba e i suoi grandi fuoriclasse dal 1990 a oggi: visto il successo dell'iniziativa, che ha già richiamato al Samsung District di Milano ben 14 mila visitatori, gli organizzatori hanno infatti deciso di prolungare l'apertura per tutto il weekend del 10 e 11 ottobre.

"L'obiettivo è quello di arrivare alla cifra-record di 20 mila ingressi", spiega Massimiliano Finazzer Flory, ideatore di questa originale e innovativa esposizione, che ha tenuto incollati agli schermi delle video-installazioni tanto gli appassionati quanto i protagonisti del basket italiano (tante le squadre in visita) e addirittura alcune celebrità dell'Nba come il commissioner emerito David Stern e l'ex-stella nonché coach Brian Shaw, che hanno auspicato un futuro approdo di "Ball don't Lie" anche oltreoceano, nelle principali città americane.

Intanto, per chi ancora non l'avesse vista a Milano (viale della Liberazione 9), c'è tempo fino alle 21 di domenica 11 ottobre, sempre con ingresso gratuito.

"Ball don't lie" raccontata dal suo ideatore, Massimiliano Finazzer Flory
© Riproduzione Riservata

Commenti