Sacramento Kings v Phoenix Suns
Basket

Nba: Belinelli in campo con Valeria, vittima italiana di Parigi

Con una scritta sulle scarpe ("Ciao Valeria") l'azzurro dei Scaramento Kings ha ricordato la ragazza uccisa negli attentati in Francia

"Ciao Valeria". Così Marco Belinelli ha voluto ricordare Valeria Solesin, la ragazza italiana morta negli attenati di Parigi. Il Beli ha scritto la frase sulla suola delle sue scarpe, indossate nella partita vinta (107-101) da Sacramento contro Toronto – 7 punti per l'azzurro con 2 su 7 dal campo in 27 minuti sul parquet –, per dimostare la vicinanza a una ragazza che, proprio come lui, aveva provato a cercare fortuna fuori dall'Italia ma è che rimasta vittima dell'assurda mattanza del Bataclan: "Non conoscevo Valeria, ma era una ragazza della mia età – ha detto Marco – Potevo essere io al suo posto, poteva esserci chiunque di noi".

La scritta in ricordo di Valeria Solesin

Something more important than a basketball game... Ciao Valeria... #prayforparis

Posted by Marco Belinelli (the real) on Domenica 15 novembre 2015

Intanto altri giocatori hanno voluto dimostrare la loro vicinanza alle vittime di Parigi. Il francese dei Knicks Kevin Seraphin ha esibito durante la partita tra New York e New Orleans un taglio di capelli con un'immagine della Torre Eiffel, mentre tutta l'Nba si è fermata per un minuto di silenzio prima delle partite.

La capigliatura del francese Seraphin

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Commenti