Basket

Nba: Bryant lascia con 60 punti. Golden State batte il record dei Bulls

Il Mamba saluta con una prestazione monstre. I Warriors conquistano 73 vittorie ed entrano nella storia

Utah Jazz v Los Angeles Lakers

Teobaldo Semoli

-

Kobe Bryant saluta il basket con 60 punti a referto. I Warriors superano Memphis e battono il record di 72 dei vittorie dei Bulls. Nella notte più attesa dell'intera stagione Nba doveva consumarsi la storia, e così è stato; ma in questo caso i protagonisti sono stati capaci di andare oltre alle aspettative di tutti gli appassionati italiani che avevano fissato la sveglia alle 4 del mattino per seguire la diretta del #Mambaday.

E dire che sarebbero bastate le emozioni dell'ultima presentazione di Kobe a Los Angeles: lui ha risposto con il sesto 'sessantello' della sua carriera (l'ultimo risaliva al 2 febbraio 2009, contro i Knicks) segnando 15 degli ultimi 17 punti dei suoi, compreso il jumper a 30 secondi dalla fine che ha regalato ai Lakers, nella loro peggior annata di sempre, la vittoria sui Jazz (101-96).

I 60 punti di Kobe Bryant nell'ultima partita

Mentre lo Staples Center salutava il numero 24 con l'ultima standing ovation, a Memphis Golden State riscriveva la storia battendo i Grizzlies, 125-104, superando il record di vittorie in stagione dei Bulls 1995-1996. Per Steph Curry, 46 punti e la 400esima tripla (altro record) della sua incredibile stagione. Una notte da record che è già nella storia.

I 46 punti di Curry nella 73esima vittoria dei Warriors

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

I 10 momenti top della carriera Nba di Kobe Bryant - video

Entusiasmo a Milano per la visita del campione dei Los Angeles Lakers, che ha fatto innamorare i tifosi del basket con queste super-giocate

Commenti