Basket

Nba, i Warriors vincono gara 7: è finale con Cleveland

Golden State batte i Thunder 96-98 grazie a un Curry da 36 punti e torna alle Fnals dove troverà (di nuovo) LeBron James

Curry-golden-state

Teobaldo Semoli

-

'Uno in grado di dare il meglio nel momento decisivo. Questo è Steph Curry'.

Non c'è niente di meglio delle parole di Steve Kerr per descrivere il numero 30 di Golden State che con una partita da 36 punti (con 7 triple) e 8 assist nella decisiva gara 7 della finale di Conference contro Oklahoma City ha trascinato i Warriors alla vittoria (96-88) e alla seconda finale consecutiva contro Cleveland.

Gli highlights di gara 7

I campioni in carica diventano così la decima squadra nella storia dell'Nba a rimontare dall'1-3, annullando tutti e tre i match point conquistati dai sorprendenti Thunder che, dopo aver eliminato gli Spurs nelle semifinali di Conference, sono stati davvero a un passo dalla finale. Non sono bastati in gara 7 i 27 punti di Kevin Durant e i 19, con 13 assist, di Russel Westbrook che comunque abbandonano i playoff davvero con l'onore delle armi per aver fatto sudare molto più delle proverbiali sette camicie a Golden State: 'ora so quanto può essere difficile tornare qui' ha detto, a fine partita, Curry, che deve ringraziare anche il 'fratello' - non per niente li chiamano 'Splash Brothers' - Klay Thompson (21 punti) che ha infilato altre sei decisive triple dopo le 11 (record di sempre nei playoff) di gara 6 a Oklahoma City.

Ora sarà di nuovo Warriors contro Cavs, questi ultimi che rispetto allo scorso anno si presentano al completo - nel 2015 mancavano Love e Irving, da gara 2 in poi - e al loro massimo. La palla due verrà alzata giovedì notte, a Oakland.

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Nba: LeBron James e Cleveland in finale

I Cavs battono Toronto e chiudono la serie 4-2. Il numero 23 alle Finals per il sesto anno consecutivo

Commenti