Mondiali: per la Spagna un fallimento stile Brasile

Come la "Selecao" nel calcio, i padroni di casa subiscono un'inattesa eliminazione per mano della Francia, che ora affronterà una sempre più sorprendente Serbia. Lituania-Usa l'altra semifinale

Tutta l'amarezza di Pau Gasol per il "Mineirazo" spagnolo. – Credits: Fiba.

Paolo Corio

-

Non è calcio ma basket, non è il Brasile ma la Spagna. E tuttavia l'esito è lo stesso: sovraccaricati dalla tensione del Mondiale in casa, Gasol e compagni crollano in semifinale contro una Francia dirompente (65-52) proprio come la Germania nel già storico 7-1 del "Mineirazo". Senza la star assoluta Tony Parker, rimasto a ricaricarsi a San Antonio in vista della prossima stagione da campione Nba, i transalpini hanno trovato il suo sostituto proprio nel suo "secondo" Heurtel: è stato infatti il venticinquenne play di riserva (che beffardamente gioca proprio in Spagna, con i baschi del Vitoria) a trascinare i suoi all'impresa, trovando anche i punti decisivi (13 totali, più 4 assist) nei momenti più caldi del match.

Oltre che a Heurtel, ben coadiuvato dall'invece più che presente Spurs Boris Diaw (15 punti), va poi reso onore al coach francese Vincen Collet, che con una perfetta gestione della squadra ha smentito chi lo voleva vincente solo per gli effetti secondari dell'avere Parker in campo. E a proposito di coach, alla sua prima esperienza da ct promosso a pieni voti anche Sasha Djordjevic: dopo le tensioni del pre-torneo (con l'allontanamento del talentuoso Micov per avergli scagliato un asciugamano in faccia) e una fase a giorni di ampio rodaggio, la sua Serbia risulta infatti l'altra grande sorpresa di questi Mondiali, capace di stroncare il Brasile (84-56) esattamente come fatto quarantott'ore prima con la Grecia. Anche in questo caso la differenza è fatta dal play, ovvero da un Teodosic formato 23 punti e 4 assist, con tutti i compagni (Bogdanovic 12, Raduljica e Krstic 10) a dargli man forte per conquistare la semifinale che li vedrà opposti proprio alla Francia venerdì a Madrid (ore 22, diretta Sportitalia).

Dall'altra parte del tabellone è invece in programma questa sera a Barcellona (ore 21, sempre diretta Sportitalia) la semifinale tra i favoritissimi Stati Uniti (119-76 alla Slovenia nei quarti) e la Lituania reduce dal successo per 73-61 sulla Turchia.

Francia-Spagna 65-52: gli highlights

Serbia-Brasile 84-56: gli highlights

© Riproduzione Riservata

Commenti