eurolega_final_four
Basket

Eurolega: l'altro Real Madrid vuole la Coppa dei Campioni

La capitale spagnola ospita la Final Four 2015 e i "blancos" puntano al titolo per consolare i tifosi del club dopo la Champions. Ma attenti al Fenerbahce

Per un Real Madrid che mastica amaro dopo l'eliminazione da parte della Juventus, ce n'è un altro che sogna di alzare presto la Coppa dei Campioni: è quello del "baloncesto", come dicono in Spagna, nella cui capitale stanno per andare in scena la Final Four di Eurolega.

La forza del Real, il talento del Fenerbahce
Favorito dal fattore campo e giunto senza troppe esitazioni al suo principale obiettivo stagionale, il Real Madrid di coach Pablo Laso ha nelle mani del fuoriclasse Rudy Fernandez (top-scorer a 13 punti di media), nell'esperienza dell'americano ormai "naturalizzato" Jaycee Carroll e nella doppia regia del concretissimo Sergio Llull (10.3 punti e 5.8 assist a partita) e dell'immaginifico Sergio Rodriguez (11 punti, 5.1 assist) i suoi maggiori punti di forza. Che dovranno però avere la meglio della vera novità del basket europeo: il Fenerbahce del guru Zelimir Obradovic (8 vittoria in Eurolega per il coach dell'ex-Jugoslavia), prima squadra turca della storia a raggiungere una Final Four dopo aver eliminato i campioni del Maccabi Tel Aviv grazie anche e soprattutto all'americano Andrew Goudelock, miglior realizzatore del torneo a 16.4 punti/partita, e al talento serbo Namanja Bjelica, eletto Mvp di una stagione a 11.9 punti e 8.6 rimbalzi a incontro. Palla a due alle 21 per quella che è la semifinale di cartello, con diretta su Sky FoxSports2 e su Euroleague Tv.

Cska-Olympiacos, duello in regia
Ad aprire l'appuntamento di Madrid sarà invece la semifinale tra un Cska Mosca alla caccia di rivincite dopo la beffa subita nel 2014 a Milano dal Maccabi con coach Ettore Messina in panchina e i greci dell'Olympiacos Pireo, vincitori dell'Eurolega nel 2012 e nel 2013 e pronti a regalare nuove sorprese ai loro tifosi. Una sfida che è anche un duello in regia tra due dei più forti play d'Europa: da una parte il serbo Milos Teodosic, leader di un compatto Cska a 15 punti e 7.1 assist a partita, dall'altra il greco Vassilis Spanoulis (14.9 punti, 5.7 assist in stagione), ormai entrata nella mitologia del basket non solo ellenico insieme con il suo compagno Georgios Printezis, che con le sue imprevedibili e poco ortodosse giocate potrebbe rivelarsi decisivo anche a Madrid. Diretta alle 18, sempre su Sky FoxSports2 e su Euroleague Tv.

© Riproduzione Riservata

Commenti