brooks
Basket

Derby all’EA7 Milano: nuovi ok, Cantù ko

Oltre all’ex Ragland, partita del riscatto per i discussi Kleiza e Brooks. In testa Sassari, Reggio e Venezia: tutta la 6a giornata

Regolata la barba per la serata da derby, Kleiza dà un taglio netto anche alle critiche dell’ultimo periodo: top-scorer con 18 punti (più 7 rimbalzi), il lituano accende l’attacco dell’EA7 nel terzo, decisivo quarto e diventa il primo protagonista del netto successo di Milano su Cantù (83-64, 27-9 il parziale della terza frazione) in un Forum strapieno.

Stesso look, ma statistiche in netto rialzo anche per Brooks: 14 punti a referto con uno scarso 1/4 da due compensato da un buon 4/6 da oltre l’arco. E come da copione non può poi mancare la zampata dell’ex: in questo caso Ragland, che ai 17 punti (10 dei quali sempre nel letale terzo quarto) combina ben 7 assist per i nuovi compagni. Illuminando così una regia che dall’altra parte non trova degni eredi né in Johnson-Odom né in Feldeine: il primo infatti sì realizza (17, migliore dei suoi) ma ancora una volta non crea gioco e nemmeno spazi, mentre il secondo prima si fa subito condizionare dai falli e poi va a intermittenza come del resto tutta la squadra.

Netto il successo milanese anche nella sfida in famiglia dei Gentile: 13 punti per Alessandro (9 dei quali nelle primissime battute) contro i 2 di Stefano, costretto anche a lasciare il campo nell’ultimo quarto per un infortunio alla caviglia. Differenza impietosa anche nella valutazione di squadra: 97 a 62, con un 40 a 5 tra la seconda e la terza sirena che ribadisce ancora una volta dove e perché si è scavato l’abisso a favore dell’EA7.

Reggio e Venezia: prime con merito (più Sassari)
Prime della classe non per caso: Reggio Emilia e Venezia certificano il ruolo di capolista andando rispettivamente a vincere sui difficili parquet di Avellino e Bologna.

Oltre a un Ksistof Lavrinovic che in attesa del recupero del gemello Darius regala a coach Menetti una prestazione balistica da 24 punti con 2/3 da sotto e 3/4 da oltre l’arco, nella Grissin Bon italiani in mostra nella Grissin Bon con Polonara (migliore di giornata, vedi alla voce highlights) ben spalleggiato da Cervi (10 punti) e soprattutto da un Andrea Cinciarini in doppia doppia con 14 punti e 10 rimbalzi, non propriamente scontati per un play. Ruolo rivestito tra i lagunari con eguale efficacia da Stone: 19 punti e 11 rimbalzi anche per il regista di coach Recalcati, oltre a 4 assist, per un eccellente 34 di valutazione. A firmare la quinta vittoria su sei partite della Reyer anche Peric (17), Viaggiano (11) e – sempre a proposito di italiani - l’inossidabile ex-bandiera senese Tomas Ress (10).

Nel posticipo del lunedì, netta supremazia di Sassari sulla Scavolini (92-64) con 27 punti di Sanders e altri 9 giocatori a referto, per il conseguente ricomporsi del terzetto di testa alla fine del 6° turno. 

Le altre partite
Americani trascinatori per Trento (Mitchell 19, Owens 18, Keaton 16) e Capo d’Orlando (Freeman 27, Archie 12) nei rispettivi successi interni su Pistoia e Caserta. Vince in casa anche Roma con 18 punti del belga De Zeeuw e altrettanti del croato Stipcevic (altro ex di giornata) contro una Varese alla sua quarta sconfitta consecutiva malgrado l’ottima prestazione da Diawara (24) e un assoluto dominio nella prima parte dell'incontro (al 18° la squadra di Pozzecco erava avanti per 48-29). Merito invece anche degli italiani Campani (15) e Vitali (14) il successo di Cremona (Hayes 17, Bell 16) su una Brindisi che - sempre in attesa del posticipo - vede in Denmom il top-scorer assoluto di giornata con 30 punti.

Gli highlights della 6a giornata
Tante luci nella sconfitta di Avellino contro la capolista Reggio: l’high di 14 rimbalzi (con 16 punti per la “solita” doppia doppia) di O.D. Anosike e quello di 7 assist a testa per Cavaliero e Gaines. Record eguagliati nel derby dallo sconfitto Williams sotto i tabelloni e dal vincitore Ragland nei passaggi vincenti. Su tutti, però, brilla il tabellino di Achille Polonara: 19 punti (con 3/4 sia da due sia nelle triple, più 4/4 dalla lunetta), 12 rimbalzi, 2 stoppate e 3 assist per 39 di valutazione. I tifosi di Reggio Emilia se lo mangiano con gli occhi (e possono rivederlo in azione nel video qui sotto), mentre all’orizzonte appaiono già le figure degli ormai recuperati Drake Diener, Pini e Silins.


Risultati della 6a giornata:
Sidigas Avellino - Grissin Bon Reggio Emilia 88-94, Dolomiti Trento - Giorgio Tesi Pistoia 86-72, Acea Roma - Openjobmetis Varese 87-78, Granarolo Bologna - Umana Venezia 79-83, Vanoli Cremona - Enel Brindisi 87-72, Upea Capo d'Orlando - Pasta Reggia Caserta 68-64, EA7 Armani Milano - Vitasnella Cantu' 83-64, Banco Sardegna Sassari - Consultinvest Pesaro 92-64. 

La classifica: Banco di Sardegna Sassari, Grissin Bon Reggio Emila e Umana Venezia 10; Vanoli Cremona, EA7 Milano 8; Acqua Vitasnella Cantù, Dolomiti Trento, Acea Roma, Enel Brindisi e Sidigas Avellino 6; Granarolo Bologna, Giorgio Tesi Group Pistoia, Openjobmetis Varese e Upea Capo d'Orlando 4; Consultinvest Pesaro 2; Pasta Reggia Caserta 0.

© Riproduzione Riservata

Commenti