Serie A: Milano insegue le tre di testa

L'EA7 passa a Sassari e incalza le capolista Brindisi, Cantù e Siena. Il tabellino della 14a giornata, che ha aperto la volata per la Final Eight - Gli highlights

Mai oltre i 10 punti con la maglia di Milano, MarQuez Haynes ne ha messi a referto 24 all'esordio con Siena. – Credits: www.dailybasket.it  / Alessia Bruchi

Paolo Corio

-

Tre squadre al comando (Brindisi, Cantù e Siena) e giochi apertissimi per determinare le 8 protagoniste (e i relativi abbinamenti nei quarti) della prossima Final Eight in programma dal 7 al 9 febbraio al Forum di Milano, sul parquet di un'EA7 che vincendo a Sassari nell'ultimo turno si rilancia nel ruolo di favorita allo scudetto. In attesa dell'ultima giornata del girone di andata, ecco i tabellini delle partite disputate lo scorso weekend.

Giorgio Tesi Group Pistoia-Granarolo Bologna 80-79. Il 13° punto di JaJuan Johnson a pochi secondi dalla sirena vale oro per Pistoia, che ha in Wanamaker (19) e Washington (15) gli altri due uomini-match. Per la Virtus 17 da Hardy come da Walsh, mentre il tabellino di Ware (13) fa registrare un più che insufficiente 3/11 da due e 0/3 nelle triple.

Acqua Vitasnella Cantù-Grissin Bon Reggio Emilia 73-65. Non ha i centimetri di Cusin (fuori fino alle Final Eight), ma alla seconda partita da centro titolare Adrian Uter trova tempi e movimenti per dire la sua nel pitturato con 18 punti in 23' sul parquet. Buona anche la prova del sostituto a gettone Denis Marconato: un solo canestro in 15', ma anche 3 rimbalzi, 2 assist e un'emblematica stoppata su Riccardo Cervi, 16 anni ma anche tanta grinta in meno nel duello generazionale sotto le plance. Top-scorer per Cantù è Stefano Gentile (19, incluse tre triple chirurgiche), mentre Aradori (15) segna da sotto  ma continua a sparacchiare da oltre l'arco (1/6). Per Reggio Emilia 15 punti da Bell e Kaukenas.

Victoria Libertas Pesaro-Enel Brindisi 86-91 dts. L'ultima contro la prima ma solo sulla carta: Pesaro prima si fa rimontare nel finale dopo una partita in fuga, poi agguanta l'overtime con una tripla di Turner (20 punti) e infine cede con onore nel supplementare. Tra i marchigiani brilla ancora una volta O.D. Anosike: 23 punti e 17 rimbalzi (top di giornata) per un 38 di valutazione che lo rende anche il migliore dell'intero turno. La squadra di coach Bucchi, capace di raddrizzare in extremis un match approcciato malamente, ha invece in Lewis (26 punti, 6 rimbalzi), Todic (22 punti, 9 rimbalzi) e Delroy James (15 punti, 9 rimbalzi) il tridente decisivo.

Acea Roma-Umana Venezia 87-92. Con 32 punti (massimo di giornata e frutto soprattutto del 9/15 nelle triple) Andre Smith trascina i lagunari a un importante successo esterno, aggiungendoci pure 12 rimbalzi. In doppia cifra per coach Markovski anche Taylor (17), Luca Vitali (15) e Peric (11, più 7 rimbalzi). A Roma non bastano invece i 20 a testa di Taylor e Hosley (per lui anche 8 rimbalzi), così come i 16 di Bobby Jones.

Vanoli Cremona-Pasta Reggia Caserta 69-64. Tanta difesa, più il talento offensivo di Jason Rich e Jarrius Jackson (14 a testa), supportati da Spralja (12) e Woodside (11), fanno la differenza per i lombardi, che si staccano così dal fondo della classifica. Per Caserta 23 punti e 11 rimbalzi da Jeff Brooks.

Montepaschi Siena-Cimberio Varese 87-79. Scartato da Milano per avere Hackett, Haynes ne fa subito 24 con la maglia di Siena, imperversando anche e soprattutto da oltre l'arco (5 triple su 10 tentativi). Determinanti per la Montepaschi anche il rientrante Hunter (17 punti con 8/10 da sotto, più 8 rimbalzi) e il ritrovato Janning (10 punti, 5 rimbalzi), oltre a Josh Carter (11). Migliori per Varese: Banks (24, con 8/8 ai liberi) e Clark (19 e 4 assist).

Sidigas Avellino-Sutor Montegranaro 103-92. Vittoria di squadra per gli irpini, con ben 6 uomini in doppia cifra e altri due a referto: top-scorer è Richardson (20), ma ottime prove anche di Cavaliero (18 punti, arricchiti da 7 assist) e Ivanov (16 punti, 7 rimbalzi). Daniele Cinciarini (25) è invece il top-scorer per la Sutor.

Banco di Sardegna Sassari-EA7 Milano 69-75. Miglior realizzatore del torneo con 19,6 punti di media, Keith Langford ne fa 24 a Sassari e guida l'EA7 a una vittoria importante soprattutto per l'auto-stima dopo la scoppola subita in Eurolega per mano del Panathinaikos. Per i milanesi bene anche Melli (16), mentre Hackett (11 punti, 4 assist) continua con profitto l'inserimento in vista del match-amarcord di domenica contro Siena. Fuori dai giochi invece Alessandro Gentile, che raccoglie solo 2 punti in 14 minuti sul parquet. Per Sassari 18 a testa da Drake Diener e Caleb Green, ma solo 2 a testa da Travis Diener e Marques Green (anche se con 6 assist).

Si ringrazia per le immagini il sito www.dailybasket.it .

© Riproduzione Riservata

Commenti