Playoff serie A: la sorpresa è Roma

I capitolini vincono due volte a Cantù e guidano 2-0 la serie, così come Milano e Sassari; equilibrio tra Siena e Reggio. Il punto prima di gara-3

Un'immagine dalla serie tra Cantù e Roma, con l'Acea due volte corsara in Brianza. – Credits: www.dailybasket.it  / Roberto Caruso

Paolo Corio

-

EA7 Milano-Giorgio Tesi Group Pistoia, serie 2-0. Non ancora in clima playoff e sicuramente lontana nei meccanismi dalla brillante squadra vista strapazzare l'Olympiakos e il Barcellona nella Top 16 di Eurolega, Milano ha comunque abbastanza talento per regolare in entrambi i match interni una Pistoia che dimostra di non essere affatto appagata dall'ingresso nei playoff partendo dal ruolo di neo-promossa. Serie secondo pronostico, quindi, ma con i toscani che mirano a una vittoria interna come ciliegina sulla torta di una stagione da incorniciare e con gli uomini di coach Banchi chiamati a crescere in vista dei successivi turni, a partire da un Keith Langford (12 punti in entrambi i match) decisamente sotto le medie che ne hanno fatto il secondo miglior realizzatore del Campionato e il bomber n°1 della stagione di Eurolega.

Banco di Sardegna Sassari-Enel Brindisi, serie 2-0. Vinta gara-1 in rimonta e grazie soprattutto alla grinta del secondo quintetto, Sassari ha travolto gli avversari in gara-2 ed è ora chiamata a dimostrare in Puglia di essere diventata "grande" anche in trasferta, dove in regular-season ha raccolto solo 6 vittorie in 15 incontri. Malgrado il -27 subìto nella "rivincita" in terra sarda, gli uomini di coach Bucchi possono comunque ancora dire la loro, anche per effetto di un pubblico tra i più caldi e appassionati di tutta la serie A. In attesa di un'altra spettacolare battaglia, godetevi nel video sotto lo show delle 7 triple consecutive di Drake Diener nel primo quarto della partita che è valsa il bis nella serie alla squadra di coach Sacchetti.

Montepaschi Siena-Grissin Bon Reggio Emilia, serie 1-1. Si presentava come una serie all'insegna dell'equilibrio e sta mantenendo le attese, anche se il break degli emiliani in gara-1 pesa non poco. Devastata dalla cronaca giudiziaria, con un futuro a dir poco incerto, la Mens Sana sta però dimostrando di avere un gruppo dall'incredibile forza interiore, con punti distribuiti equamente in tabellino e con un Erick Green (15 in gara-1, 20 in gara-2) in grande confidenza con il canestro tanto quanto il bomber di Reggio Emilia James White (22 e 20 nella serie).

Acqua Vitasnella Cantù-Acea Roma, serie 0-2. A dispetto del simpatico video realizzato per l'inizio dei playoff, Cantù non è per nulla "happy": con sempre meno energia in corpo e sempre più confusione in testa, l'Acqua Vitasnella viene infatti sorpresa per ben due volte in casa da una combattivissima Acea Roma, capace di sporcare ogni azione offensiva e di tirar fuori le giocate vincenti nelle nervose volate finali. Dopo il 75-71 della prima gara della serie, la squadra di coach Luca Dalmonte passa di nuovo al Pianella per 64-62 recuperando in regia Josh Mayo (le cui caratteristiche sono perfette per mettere in difficoltà il play canturino Joe Ragland) e trovando questa volta sotto canestro la chiave per aprire la difesa brianzola con 16 punti di Quinton Hosley e 15 di Trevor Mbakwe. Ora per Cantù il quarto di finale si fa davvero in salita, con la gestione delle ultime azioni di gara-2 (con una palla banalmente persa su rimessa, seguita da un ultimo sconclusionato attacco con tra le mani il pallone della vittoria o almeno dell'overtime) che denunciano appieno lo stato di crisi della terza classificata in reagular-season.

Le 7 triple consecutive di Drake Diener per Sassari

Si ringrazia per le immagini il sito dailybasket.it .

© Riproduzione Riservata

Commenti