italia_messico
Basket

Basket: Italia-Croazia è la finale del pre-Olimpico

Gli azzurri superano il Messico 79-54 e devono ora riaffrontare la squadra di Aza Petrovic per conquistare i Giochi di Rio

A Torino, città del Museo del Cinema, sarà l’immediato “remake” di Italia-Croazia (nel gironcino vittoria azzurra per 67-60) a determinare il finale del film di questo avvincente pre-Olimpico. La nostra Nazionale ci arriva superando il Messico per 79-54 in una partita che segue all'inizio il copione delle precedenti: tanta difesa e un ritrovato Gallinari (15 punti, tutti nei primi due quarti) nei panni dell’attore protagonista in attacco, per un 38-28 all’intervallo che risente anche della grande imprecisione dalla lunetta (20/39 alla fine, 10/19 nei primi 20 minuti).

Tutto un altro film...
Tanto inatteso quanto apprezzato cambio di sceneggiatura invece nella terza frazione, quando offensivamente il pallone inizia finalmente a girare anche e soprattutto per la regia di Marco Belinelli, rimasto in panchina per tutto il secondo quarto dopo uno scambio di vedute con Ettore Messina non propriamente apprezzato dal ct… Scontata la “punizione”, l’Uomo Mascherato (12 a referto) si fa però subito perdonare con cinque punti consecutivi che accendono nella terza frazione il break degli azzurri, prima di mettersi a smistare assist (4 in tabellino) e aiutare Hackett nell’ispirare il gioco di un’Italia sempre più sicura e di conseguenza prolifica.

Giù la maschera, su la maschera
Così, sbloccati finalmente i meccanismi offensivi, ecco arrivare anche i canestri di Melli (14 punti, in un mix di tiri da fuori e rimbalzi offensivi), di Aradori (anche lui in doppia cifra con 10 a referto) e di Datome (8). Tutti quasi sempre a chiudere una serie di passaggi avviati assai spesso da Belinelli, il cui show si conclude a 3’48” dalla sirena (con l’Italia sul 73-47), quando – richiamato in panchina tra gli applausi del PalaOlimpico – consegna la maschera allo staff medico con un quanto mai esplicativo “Basta!”.

Domani sera (ore 21, diretta Sky) sarà però già tempo di rimettersela contro la Croazia, che ha superato 66-61 la Grecia, per chiudere la missione insieme ai suoi compagni e infilarsi in tasca quell’ultimo biglietto per Rio. Che a pensarci bene potrebbe anche essere il titolo un po' western di questo road-movie azzurro.

© Riproduzione Riservata

Commenti