Basket, Serie A: derby e fuga per l'EA7 Milano, record al tiro per Della Valle
EA7 Olimpia Milano/Twitter
Basket, Serie A: derby e fuga per l'EA7 Milano, record al tiro per Della Valle
Sport

Basket, Serie A: derby e fuga per l'EA7 Milano, record al tiro per Della Valle

L'Olimpia supera Varese e rimane da sola in testa, mentre la guardia di Reggio Emilia segna 26 punti con le migliori percentuali della carriera

Conquistato il derby del Forum contro Varese, alla terza giornata l'EA7 Milano è già in fuga solitaria, complice il "blitz" del Trentino sul parquet della Reyer Venezia. In ottica diversa, importanti successi in trasferta anche per Reggio Emilia a Brindisi e Caserta a Cremona, mentre Cantù sblocca finalmente la classifica ai danni di Pesaro. Sotto, risultati e classifica del Campionato di basket Serie A; cliccando gli elementi della lista invece tutti i numeri e i protagonisti del turno.

Risultati 3a giornata: Sidigas Avellino-The Flexx Pistoia 83-67, Banco di Sardegna Sassari-Germani Brescia 96-73, Red October Cantù-Consultinvest Pesaro 77-68, Vanoli Cremona-Pasta Reggia Caserta 82-95, Enel Brindisi-Grissin Bon Reggio Emilia 78-82, Umana Venezia-Dolomiti Energia Trentino 59-76, EA7 Armani Milano-Openjobmetis Varese 79-71, Betaland Capo d'Orlando-Fiat Torino 90-77.

Classifica: Milano 6; Trentino, Caserta, Reggio Emilia, Avellino, Sassari e Venezia 4; Varese, Torino, Cremona, Capo d'Orlando, Brescia, Pesaro, Cantù, Pistoia e Brindisi 2.

La partita

EA7 Milano-Openjobmetis Varese 79-71. Derby relativamente equilibrato (come conferma il risultato finale), ma comunque a senso unico al Forum di Assago, con l'EA7 Milano che conduce sempre su Varese in una vera "rumba" di quintetti per coach Repesa. Più abile di tutti a sfruttare lo spazio concessogli è questa volta l'ex-capitano di Cantù Awudu Abass, che infila 15 punti in 22' sul parquet, grazie soprattutto a un buon 3/5 dalla lunga distanza.

In evidenza tra i campioni d'Italia anche Milan Macvan (11 punti e 9 rimbalzi, oltre ad altri minuti da centro come già avvenuto in Eurolega) e Davide Pascolo (11 e 6 rimbalzi), mentre Ricky Hickman (3 punti, 7 assist) trova conferma in regia nello starting-five al posto di un Andrea Cinciarini (4 punti e altrettanti assist) determinato in difesa, ma meno fluido in fase offensiva. Dall'altra parte, da registrare la prova di Luca Campani, autore di 14 punti con qualche elegante giocata contro i lunghi di Milano.

La squadra

Ridimensionata dalla partenza di Davide Pascolo per Milano e rinnovata in diversi elementi, la Dolomiti Energia Trentino dimostra di poter continuare a essere una delle protagoniste del torneo con il netto successo per 76-59 sul campo della Reyer Venezia, indicata da molti come la più accreditata "seconda" alle spalle della strafavorita EA7 Milano.

A trascinare la squadra di coach Buscaglia la coppia di americani Johndre Jefferson (in doppia cifra con 18 punti e 11 rimbalzi) e David Lighty (16 punti per l'ala tornata nel nostro Campionato dopo il titolo in Francia con il Villeurbanne), ma a risultare determinante è anche l'taliano Diego Flaccadori (13 punti e 3 assist per l'ormai "bandiera" trentina).

L'Mvp (anzi due)

La sua prova non basta a evitare la sconfitta esterna di Pesaro contro Cantù, ma nella partita di mezzogiorno Jarrod Jones serve agli spettatori tutto il suo talento offensivo, combinando i suoi 21 punti (8/11 da sotto, 1/2 nelle triple, 2/2 ai liberi) con 9 rimbalzi e 2 assist per un eccellente 28 di valutazione. Lo stesso del belga di scuola americana Retin Obasohan, che nella vittoria della sua Avellino su Pistoia mette insieme un tabellino da 19 punti, 6 rimbalzi, 3 assist e 5 recuperate. 

L'italiano

Reggio Emilia passa a Brindisi grazie anche e soprattutto alla prestazione da top-scorer di Amedeo Della Valle, che trova anche la miglior prestazione al tiro (come percentuali) della sua carriera: 26 punti, con 5/5 da due, 5/8 nelle triple e 1/1 dalla lunetta.

Le statistiche "plus"

Brian Sacchetti (Sassari). Quei 9 assist messi a referto ne fanno il record-man di giornata. L'aggiunta di 7 punti e 8 rimbalzi lo rendono anche l'uomo-squadra su cui punta sempre di più coach Pasqualini per mantenere in alto la pallacanestro isolana.

Fran Pilepic (Cantù). Il tiratore croato non sbaglia un colpo nella vittoria contro Pesaro: 6/6 dal campo, con 5/5 nelle triple, per 17 punti totali. Top-scorer dei suoi, con l'aggiunta di un paio di assist e altrettanti rimbalzi.

O.D. Anosike (Varese). Ha cambiato ancora maglia dopo aver vestito quelle di Pesaro, Avellino e Brindisi, ma rimane il "signore degli anelli" del nostro torneo, come dimostrano i 12 rimbalzi del derby contro l'EA7 Milano, in cui ha per la verità sofferto la difesa dei lunghi avversari realizzando solo 5 punti in 25 minuti di impiego.

Bruno Fitipaldo (Capo d'Orlando). Con 5/6 nelle triple (quattro delle quali realizzate nel decisivo ultimo quarto) e 24 punti totali, più 3 assist, il play uruguayano prende per mano la squadra e la porta a raccogliere il primo successo in Campionato nel posticipo contro Torino.

Ti potrebbe piacere anche

I più letti