cantù milano
Savino Paolella
cantù milano
Sport

Basket: Milano sempre capolista dopo il derby, Cremona da record

L'EA7 passa a Cantù a dispetto dell'assenza di Gentile. La Vanoli arriva a 5 vittorie di fila e firma un exploit storico. Il plus / minus della 9a giornata

Vinta da Cantù la battaglia legale per il tesseramento di JaJuan Johnson (vedi alla voce "plus"), coach Corbani ha puntato tutto nella sfida contro l'EA7 - parole sue - "sul riempire l'area di Milano con i centimetri" e sulla coppia Heslip-Ross, escludendo Hasbrouck dai dodici. Scommessa persa - con relativa sconfitta interna nel derby - non tanto nella tattica (finché i brianzoli hanno attaccato il ferro si sono trovati avanti o comunque in partita) quanto sulla scelta degli americani di giornata, con Heslip a inanellare errori da oltre l'arco (vedi alla voce "minus") e Ross (3 punti e 6 rimbalzi in 23 minuti), che appare sempre più destinato al taglio così come - se riuscirà a trovare i giusti equilibri - la nuova Cantù pare invece destinata a diventare una delle protagoniste del Campionato.

Per il momento, però, altre sono le formazioni in vetta, con un vero e proprio gruppone (ben sei squadre a "intasare" il secondo gradino della classifica) a inseguire la capolista Milano, che per certi versi ha beneficiato dell'assenza di Gentile per la conseguente assunzione di responsabilità da parte degli altri elementi del roster nel 78-71 in terra brianzola. I nomi? Li trovate alla voce "squadre plus" di questa 9a giornata...

9a giornata: le squadre "plus"

Milano. Con fuori Gentile e Macvan, e con Cinciarini ancora lontano da quello di Reggio, vede comunque crescere le altre identità del gruppo, a partire dal dominatore dell'area McLean (15 punti, 9 rimbalzi) e dal top-scorer Lafayette (18, con due triple letali nell'ultimo quarto), ben coadiuvati da Simon (11, 5 assist).

Reggio Emilia. Fa parte del gruppo (Venezia, Aquila Trento) che riaggancia Pistoia al secondo posto, ma ha un merito più delle altre: è lei a fermare i toscani sul loro parquet con una vittoria d'esperienza, rilanciando tutti gli inseguitori ma soprattutto se stessa.

Cremona. L'obiettivo rimane dichiaratemente quello della salvezza, ma intanto questa Vanoli continua a macinare vittorie, con la striscia che è arrivata ora a cinque grazie al successo nel posticipo a Pesaro (super-Cusin da 15 punti, con 7/7 da due): record assoluto nella storia del club, e che rimane aperto in vista del prossimo match interno contro la Virtus Bologna.

Sassari. Dopo aver ben figurato in Eurolega sul campo del Cska Mosca, passa di prepotenza sul campo di Capo d'Orlando (Haynes 18, Eyenga 17). Però continuiamo a pensare che la colpa degli svarioni precedenti non fosse di coach Sacchetti...

9a giornata: le squadre "minus"

Pistoia. Nessuno l'avrebbe pronosticata capolista e il suo percorso sinora rimane super, ma la sconfitta interna contro Reggio e la precedente di 16 punti a Cremona denotano qualche difficoltà. Resta da capire se solo per un momento "no" o per il calendario che si fa più duro...

Pesaro. Il calendario non è stato dei migliori, ma quattro sconfitte nelle ultime cinque partite rischiano di pesare sul morale. E già lo fanno sulla classifica, che vede i marchigiani condividere l'ultima piazza con Torino.

9a giornata: i giocatori "plus"

Pascolo (Aquila Trento). La Dolomiti Energia torna tra le protagoniste del torneo e con lei il lungo italiano: 19 punti (con 6/8 da due) e 11 rimbalzi nel successo nel netto successo su Torino.

Zerini (Brindisi). Notevole prova balistica (4/4 nelle triple, 4/5 da due) e 20 punti a referto in 21 minuti sul parquet per l'ala di Brindisi nel successo interno su varese che ferma a due la striscia negativa dei pugliesi.

Pittman (Virtus Bologna). 20 punti (con 8/10 da sotto) e 10 rimbalzi in 23 minuti di gioco: doppia doppia da vero centro dominante per l'americano, al suo "high stagionale" dopo i 19 del successo su Venezia alla prima giornata.

Kaukenas (Reggio Emilia). Un aggettivo? Inossidabile. E quasi infallibile: 5/5 da due e 3/5 nelle triple per 19 punti che contribuiscono non poco alla vittoria corsara degli emiliani in quel di Pistoia.

Johnson (Cantù). I brianzoli perdono il derby, ma trovano un giocatore capace di fare la differenza in questa Serie A: alla sua prima partita in biancoblu JaJuan ne infila 28 (11/12 da sotto, 2/5 da oltre l'arco), inclusa una siderale schiacciata da highlights.

9a giornata: i giocatori "minus"

Cervi (Avellino). Serata "no" per Avellino a Bologna, serata da dimenticare per Cervi (4 punti e altrettanti rimbalzi), che è la prima vittima dello strapotere di Pittman (vedi alla voce "plus").

Dyson (Torino). Ai piemontesi, sconfitti di misura a Trento, mancano anche e soprattutto i suoi punti: 11 sono davvero pochini. E decisamente scarse le percentuali: 1/4 da due, 2/6 nelle triple, con l'aggiunta di 6 palle perse.

Heslip (Cantù). Ha la stima di coach Corbani perché "tiratore" per definizione. Ma nel derby contro Milano risponde con un pessimo 1/8 da oltre l'arco, nonché 1/9 totale.

9a giornata: risultati e classifica

Risultati 9a giornata: Dolomiti Energia Trentino-Manital Torino 93-85, Obiettivo Lavoro Bologna-Sidigas Avellino 81-66, Enel Brindisi-Openjobmetis Varese 80-74, Umana Reyer Venezia-Pasta Reggia Caserta 65-58, Giorgio Tesi Group Pistoia-Grissin Bon Reggio Emilia 77-80, Acqua Vitasnella Cantù-EA7 Emporio Armani Milano 71-78, Betaland Capo d'Orlando-Banco di Sardegna Sassari 52-77, Consultinvest Pesaro-Vanoli Cremona 74-86.

Classifica: Milano 14; Pistoia, Trento, Reggio Emilia, Venezia, Sassari, Cremona 12; Brindisi 10; Varese, Capo d'Orlando 8; Caserta, Cantù, Avellino, Bologna 6; Torino, Pesaro 4.

Ti potrebbe piacere anche

I più letti