Getty Images
Sport

Baseball: World Series 2016, guida all'uso

Inizia nella notte di mercoledì 26 ottobre la serie finale tra Cleveland Indians e Chicago Cubs. Le squadre, i campioni, l'albo d'oro, le dirette tv

Cleveland Indians contro Chicago Cubs, chi l'avrebbe mai detto. Quest'anno, le World Series - la serie finale del campionato di baseball professionistico Usa, la Major League, ovvero il meglio del meglio del batti e corri mondiale - vedono ai nastri di partenza due squadre che nella loro storia hanno fatto festa due volte per parte, ma che non vincono il titolo dalla notte dei tempi, o poco meno. L'ultima volta degli Indians fu nel 1948, quando piegarono sulla distanza delle sei gare i Boston Braves. Da allora, soltanto delusioni da non dormirci la notte. La peggiore, nel 1997, quando nella gara decisiva vennero raggiunti al nono inning dai Florida Marlins e poi superati e battuti quattro riprese più tardi. Un buio senza fine. Per i Cubs si parla addirittura di record. Il secondo (e ultimo) trionfo nelle World Series è datato infatti 1908, nella quinta edizione della manifestazione. Sconfissero i Detroit Tigers 4-1 diventando la squadra da battere della Major League. Ma da allora, un lungo fiume di lacrime e nulla più. Tradotto, sette finali sette gettate nel cestino. L'ultima risale al 1945, 71 anni fa. E il primato sta tutto qui: nessuna franchigia della MLB attende da così tanto tempo di tornare sul tetto del mondo. Che tristezza, si dirà, ma cosa dire allora delle otto squadre che non sono ancora riuscite a salire sul gradino più alto del podio? 

Come sono arrivate alle World Series - Indians

I Cleveland Indians hanno chiuso la stagione regolare al primo posto del girone Central dell'American League con un bilancio complessivo di 94 vittorie e 67 sconfitte, lasciandosi alle spalle Detroit Tigers, Kansas City Royals (i campioni in carica), Chicago White Sox e Minnesota Twins. Nelle Division Series, gli Indians hanno avuto la meglio (3 gare a 0) sui Boston Red Sox. E sebbene il risultato finale della serie sia tondo non è stata affatto una passeggiata, tutt'altro. Come nel turno successivo, le Championship, nelle quali hanno superato i Toronto Blue Jays per 4-1 vincendo sempre di misura: 2-0, 2-1, 4-2, 3-0. Signore e signori, ecco quando si parla di difese con il lucchetto.

Come sono arrivate alle World Series - Cubs

I Chicago Cubs hanno letteralmente dominato il girone Central della National League. Nessuno ha fatto meglio di loro nella Major League 2016: 103 vittorie e 58 sconfitte. Alle loro spalle, in rigoroso ordine di classifica, St. Louis Cardinals, Pittsburgh Pirates, Milwaukee Brewers e Cincinnati Reds. Nelle Division Series, i Cubs hanno dato forma a un duello senza sosta con i San Francisco Giants, battuti 3 gare a uno ma mai schiacciati. Storia simile nelle Championship, dove hanno dovuto sostenere la prova Los Angeles Dodgers. Buona la prima a Chicago, quindi due colpi a vuoto, infine tre successi senza appello. Cubs alle World Series e Dodgers che per l'ennesima volta perdono il treno per la gloria. 

Le stelle degli Indians

Quando si dice che lo sport genera meraviglie si fa spesso riferimento a casi come quello degli Indians targati 2016. La ragione è presto detta: il monte-salari complessivo della franchigia di Cleveland per il campionato in corso è stato di 74 milioni di dollari, una sciocchezza se confrontato con le uscite che hanno dovuto sostenere Yankees (222 milioni), Dodgers (221) e Tigers (194), giusto per citare le tre squadre che hanno speso di più. Il giocatore più pagato degli Indians? E' il seconda base Jason Kipnis, che a fine stagione avrà incassato 8,7 milioni. Tanto per intendersi, è il numero 148 della lista-guadagni MLB. Dietro di lui, il lanciatore partente Corey Kluber, il prima base Mike Napoli e l'esterno destro Michael Brantley, che a fine campionato dovrà accontentarsi di portare a casa 6,2 milioni di dollari.

Le stelle dei Cubs

I Cubs hanno fatto sul serio. E per dimostrarlo hanno messo sul piatto la bellezza di 154 milioni di dollari, circa il doppio di quanto ha speso Cleveland per costruire la sua squadra. Il giocatore più popolare (e più pagato) della franchigia di Chicago è il lanciatore Jon Lester, due volte campione delle World Series (2007 e 2013) e quattro volte nella formazione All Star. Il signor Lester, un fuoriclasse assoluto del monte di lancio, a fine stagione potrà brindare a un incasso di 25,8 milioni di dollari: applausi. Seguono per denaro incassato e virtù da curriculum l'esterno destro Jason Heyward, l'altro lanciatore partente John Lackey, il ricevitore Miguel Montero, il pitcher barbuto e straripante Jake Arrieta e il seconda base Ben Zobrist. Bravi, bravissimi. E ricchi, ricchissimi.

I migliori nei playoff

Sul fronte offensivo, Cubs sugli scudi grazie ai prodigi con il bastone del 23enne terza base portoricano Javier Baez, che in 38 presenze nel box ha macinato numeri straripanti: 342 media battuta con 7 punti battuti a casa. Sullo stesso piano, Kris Bryant, che si è "fermato" a quota 333 con 6 punti consegnati a Chicago. Il miglior giocatore degli Indians in attacco è stato l'interbase 22enne Francisco Lindor (toh, un altro portoricano). Per lui, un considerevole 323 in media battuta che ha prodotto 4 punti battuti a casa.

Sul monte di lancio, due fenomeni da standing ovation: Jon Lester dei Cubs e Corey Kluber degli Indians. Hanno entrambi concesso due punti in tre gare. Ma Lester ha una media migliore (0.86) perché ha lanciato per 21 riprese, mentre Kluber (0.98) per 18,1. Ottime le prove anche dei partenti Hendricks (Cubs) e Tomlin (Indians) e del rilievo Miller (Indians, 11 riprese senza subire un punto, 5 valide e nulla più).

L'albo d'oro della MLB

Le squadre con più titoli.
New York Yankees 27; St. Louis Cardinals 11; Oakland Athletics 9; San Francisco Giants e Boston Red Sox 8; Los Angeles Dodgers 6; Cincinnati Reds e Pittsburgh Pirates 5.

Ecco come sono andate le ultime dieci edizioni delle World Series.
2015 - Kansas City Royals - New York Mets 4-1
2014 - San Francisco Giants - Kansas City Royals 4-3
2013 - Boston Red Sox - St. Louis Cardinals 4-2
2012 - San Francisco Giants - Detroit Tigers 4-0
2011 - St. Louis Cardinals - Texas Rangers 4-3
2010 - San Francisco Giants - Texas Rangers 4-1
2009 - New York Yankees - Philadelphia Phillies 4-2
2008 - Philadelphia Phillies - Tampa Bay Rays 4-1
2007 - Boston Red Sox - Colorado Rockies 4-0
2006 - St. Louis Cardinals - Detroit Tigers 4-1

Il calendario TV

Le World Series si giocano al meglio delle sette partite: vince il titolo la squadra che vince quattro gare. Date e orari si riferiscono alle dirette italiane sul canale satellitare Fox Sports.

Gara 1 - Mercoledì 26 ottobre, ore 1,30
CLEVELAND INDIANS - CHICAGO CUBS

Gara 2 - Giovedì 27 ottobre, ore 2
CLEVELAND INDIANS - CHICAGO CUBS

Gara 3 - Sabato 29 ottobre, ore 1,30
CHICAGO CUBS - CLEVELAND INDIANS

Gara 4 - Domenica 30 ottobre, ore 3
CHICAGO CUBS - CLEVELAND INDIANS

Gara 5 (se necessaria) - Martedì 1° novembre
CHICAGO CUBS - CLEVELAND INDIANS

Gara 6 (se necessaria) - Mercoledì 2 novembre
CLEVELAND INDIANS - CHICAGO CUBS

Gara 7 (se necessaria) - Giovedì 3 novembre
CLEVELAND INDIANS - CHICAGO CUBS

Ti potrebbe piacere anche