Il Barletta sta fallendo, la vendita affidata al capo ultras
barlettacalcio.it
Il Barletta sta fallendo, la vendita affidata al capo ultras
Sport

Il Barletta sta fallendo, la vendita affidata al capo ultras

Il club ha sei mesi di tempo per trovare un nuovo proprietario, la procura va al leader dei tifosi Donato Faralli

Mentre in serie A il Parma rischia il fallimento un'altra storica società italiana di calcio potrebbe scomparire. E' il Barletta, iscritto alla Lega Pro, che nelle scorse settimane ha visto scadere il termine per il pagamento degli stipendi arretrati. Il presidente del club Giuseppe Perpignano, insediatosi solamente un anno fa, ha deciso di passare la mano affidando la procura per la vendita a Donato Fanelli, storico capo della tifoseria biancorossa, come racconta nei dettagli Il Fatto Quotidiano.

I sentori del crack si avvertivano da tempo ma a gennaio la situazione è precipitata dopo la cessione dell'attaccante Roberto Floriano al Pisa. Lo scorso dicembre erano stati assegnati due punti di penalizzazione al club dopo la prima mancata scadenza nei pagamenti, a breve c'è un nuovo rischio di un -4 in classifica. Il comune di Barletta ha mostrato disinteresse per la situazione della squadra cittadina, ecco il perché della scelta di affidarne la vendita al capo ultras: decisione che ha scatenato non poche polemiche, anche perché Donato Farelli, la cui procura durerà sei mesi, negli anni scorsi è stato arrestato per spaccio.

Disastro Parma, gli steward mettono a rischio la gara con l'Udinese

Ti potrebbe piacere anche

I più letti