Caro-biglietti: il Camp Nou rimane (mezzo) vuoto...
Getty Images Sport
Caro-biglietti: il Camp Nou rimane (mezzo) vuoto...
Sport

Caro-biglietti: il Camp Nou rimane (mezzo) vuoto...

Nel quarto di finale contro l'Atletico Madrid invenduti 18.059 tagliandi. Il motivo? Entrare costava da 93 a 245 euro

A Barcellona non sono abituati, ma ora dovranno fare una riflessione perché quello che è accaduto nel quarto di finale di Champions League contro l'Atletico Madrid, e che si sta ripetendo da qualche mese, non è all'altezza della tradizione blaugrana. Si possono pagare da 93 (prezzo più economico) a 245 euro per una partita di calcio? No, non si può. Soprattutto in un momento di crisi economica che ha colpito durissimo in Spagna così come in Italia. Ai tornelli del Camp Nou si sono presentati così in 79.941 contro una capienza massima dello stadio barcelonista di 98.000 spettatori.

Tradotto in soldoni significa che ben 18.059 biglietti del derby di Spagna sono rimasti invenduti e sarebbero stati molti di più se il presidente del Barcellona Bartomeu non avesse trascorso le ore della vigilia a lanciare appelli al popolo catalano perché non abbandonasse la squadra. Il cassiere gode comunque, perché il prezzo dei tagliandi consente un incasso da urlo, ma il dibattito resta aperto e conferma come non solo in Italia ci sia una crisi di rigetto dei tifosi nei confronti del prodotto calcio.

Un anno fa per i quarti di finale della Champions Legue contro il Psg si presentarono in 96.022 e quello contro l'Atletico è il dato peggiore degli ultimi sei anni. In questa stagione il Barcellona ha raggiunto anche un altro record poco invidiabile: 38.505 biglietti venduti per la semifinale di Copa del Rey contro la Real Sociedad. Anche lì colpa dei prezzi e della tv. E' la crisi baby e non ci puoi fare niente. O, almeno, potresti evitare di far costare un biglietto come un quadro di Mirò.

I più letti