Pereira lascia l'Inter, destinazione Russia

L'esterno nerazzurro in partenza già a gennaio: il club di Thohir sta infatti trattando la sua cessione al Cska Mosca

Non c'è più posto per Alvaro Pereira nell'Inter di Mazzarri: al Cska Mosca l'esterno guadagnerà comunque più di ora. – Credits: Ansa.

Nicolò Schira

-

Le strade di Alvaro Pereira e dell'Inter sono destinate a separarsi già a gennaio: l'esterno uruguayano non ha convinto Walter Mazzarri e così la dirigenza nerazzurra sta cercando una collocazione all'estero per l'ex Porto. 

Il Tottenham nelle scorse settimane aveva effettuato più di un sondaggio, ma la posizione scricchiolante di Andrè Villas Boas ha indotto Franco Baldini a frenare l'operazione. In queste ore gli emissari del Cska Mosca hanno presentato un'offerta ufficiale alla società di Corso Vittorio Emanuele per "El Palito", come è soprannominato il laterale sinistro sudamericano. La destinazione russa non è sgradita a Pereira che avrebbe anche la possibilità di migliorare i propri emolumenti, trasferendosi nella città moscovita. Oltre a poter avere una vetrina europea (come terza classificata del Gruppo D di Champions, il Cska sarà ripescato in Europa League). 

Rimane da definire l'accordo fra i due club: l'Inter preferirebbe una cessione a titolo definitivo per 7-8 milioni di euro; da Mosca al momento prospettano invece un prestito oneroso con diritto di riscatto già fissato. La trattativa è avviata e ci sono buone possibilità che vada in porto proprio alle condizioni poste dalla compagine interista. 28 anni giusto oggi (è nato a Montevideo il 28 novembre 1985), Alvaro Pereira potrebbe presto ricevere in regalo la conferma del suo trasferimento.

© Riproduzione Riservata

Commenti