conegliano_veneto
Altri sport

Volley femminile: record e curiosità del Conegliano campione d'Italia

Una squadra di stelle, ma anche di mamme. Un presidente da Guinness dei Primati e tanto altro ancora...

Sette anni dopo le gesta di Papi e Fei, campioni d'Italia del volley con la Sisley, ci hanno pensato le ragazze dell'Imoco Conegliano a riportare uno scudetto della pallavolo nel trevigiano. Il 3-1 rifilato al Piacenza nella serie di finale sa di favola un po' come quella scritta dal Leicester di Ranieri nella serie A del calcio inglese: una vittoria contro ogni pronostico per un club sorto dalle ceneri della Spes Conegliano, che nel dicembre 2011 dovette addirittura ritirarsi dal Campionato per problemi finanziari.

A far rinascere il club sono stati due giovani e stimati imprenditori del territorio, Piero Garbellotto e Pietro Maschio, che nell'estate 2012 hanno rilevato il titolo sportivo di Parma per riportare il volley femminile di A1 a Conegliano Veneto. Con subito una finale scudetto da outsider nella stagione 2012-2013 e con lo storico titolo di quest'anno conquistato al termine di un percorso quasi perfetto, con 20 vittorie e 4 sconfitte in una regular-season vinta a mani basse prima dei trionfali playoff di una squadra e di una società che non difetta nemmeno in curiosità...

Un poker mondiale. Fondamentali nella conquista del tricolore sono state le quattro stelle americane, già campionesse del mondo con la maglia degli Usa: Alisha Glass, Rachel Adams, Megan Easy Hodge e Kelsey Robinson. Giocatrici davvero di un altro pianeta.

La squadra delle mamme. Sono state quattro per tutta la stagione, poi durante i playoff Jovana Brakocevic si è aggiunta allo speciale "club" costituito da Jenny Barazza, Serena Ortolani, Valentina Serena e Megan Easy Hodge. Tutte in splendida forma a partire dalla Ortolani, che con lo scudetto ha anche ritrovato l’azzurro venendo convocata dalla Nazionale per il preolimpico in programma a Tokyo dal 14 al 22 maggio.


Tanti tifosi, e pure certificati.
Tre sono i gruppi organizzati di tifosi a Conegliano, a partire dai "Non Plus Ultra's" che seguono le gesta del Conegliano dai tempi della B2 e sono stati fondati da Mauro Betti e Silvana Mazzocco. La Gioventù Gialloblù è un'altra realtà importante dei tifosi trevigiani, mentre il Fan Club Pantere ha la sua peculiarità nel fatto di essere stato costituito con regolare atto notarile.

Coppia tricolore. Oltre a essere il candidato n°1 a sostituire con la formula del doppio incarico l'attuale ct Marco Bonitta alla guida della Nazionale femminile, coach Davide Mazzanti è il compagno di Serena Ortolani (si sposeranno il 28 maggio), l'opposta del Conegliano. Mazzanti è con questo al suo terzo scudetto, secondo consecutivo dopo quello di un anno fa con Casalmaggiore, e tutti e tre sono stati conquistati con Serena, per di più negli stessi anni in cui - altra curiosità - nel calcio ha invece vinto Massimiliano Allegri (2011, 2015 e appunto 2016).

Un presidente da Guinness dei Primati. Il presidente Piero Garbellotto, discendente della celebre famiglia costruttrice di botti in Italia, ha realizzato anni fa la Botte più grande al mondo. Si chiama "Magnifica" e figura di diritto nel Guinnes World Record: alta 4,5 metri e con un volume complessivo di 40 metri cubi, ha una capienza di 33.300 litri e per realizzarla ci sono voluti 5 mila kg di legno rovere.

© Riproduzione Riservata

Commenti