Altri sport

Volley donne: l'euro-argento dell'Olanda di Guidetti, alfiere del doppio incarico

Le "Orange" superate in finale dalla Russia, ma il coach italiano vede imporsi quelle scelte che l'hanno escluso dall'azzurro in un recente passato

volley guidetti olanda

Piero Giannico

-

Chissà cosa avrà pensato Carlo Magri, da vent'anni presidente della Federvolley italiana e dichiaratamente contrario al doppio ruolo in panchina (Nazionale e club), nel vedere Giovannino Guidetti disputare la terza finale consecutiva di un Europeo di pallavolo femminile. Con due nazionali differenti, per l'esattezza: due secondi posti con la matricola Germania (nel 2011 e 2013), un argento con la nuova Olanda agli Europei appena conclusi perdendo in finale per 3-0 contro la fortissima Russia.

Tra Olanda e Turchia
Poco importa che alla fine l'allenatore modenese abbia dovuto rimandare l'appuntamento con l'oro. Dati alla mano, da una parte il presidente Magri fa i conti con l'Euroflop delle azzurre, eliminate ai quarti proprio dalle russe ma soprattutto inguaiatesi perdendo nel girone per 3-0 proprio contro le "Orange", mentre Guidetti se la ride, consapevole di aver realizzato un altro grande capolavoro. Prima la Germania, oggi l'Olanda allenando contemporaneamente un club: ovvero il Vakifbank Istanbul, con cui ha vinto tutto in Turchia, incluse due Champions League (2011, 2013, con quattro Final Four negli ultimi cinque anni) e un Mondiale per Club (2013). 

Una vendetta servita fredda
Guidetti non lo ammetterà mai, ma di certo aver battuto 3-0 l'Italia sa di vendetta, servita fredda. Secondo alcune indiscrezioni di mercato, infatti, proprio due anni fa l'attuale coach dell'Olanda (già vice ct dell’Italia ai tempi di Frigoni) era stato molto vicino alla panchina italiana, ma l'ostacolo insormontabile fu proprio il doppio incarico. "Ho bisogno di allenare durante la stagione", racconta Guidetti. "E per mia fortuna al Vakifbank mi hanno confermato dopo un primo anno fallimentare, dopo il quale in Italia sarei stato di certo esonerato. Si sposa un progetto e bisogna avere la possibilità di poter lavorare serenamente, anche in Nazionale". 

Doppio incarico che divide, ma che in realtà inizia a essere considerato un'opzione anche in Federvolley: fronte maschile, infatti, la panchina è stata affidata pochi mesi fa a Gianlorenzo Blengini, che è anche l'allenatore della gloriosa Lube Civitanova, pronto ora a guidare l'Italia negli Europei 2015 che inizieranno il prossimo 9 ottobre.

© Riproduzione Riservata

Commenti