Tour, Peter Sagan: “In maglia verde fino a Parigi”

Vincitore della 7a tappa (primo suo successo nella Grand Boucle), lo slovacco della Cannondale mira ad aggiudicarsi la classifica a punti come nel 2012

Al suo secondo Tour, lo slovacco Peter Sagan vuole fare il bis in maglia verde, aggiudicandosi il primo posto nella speciale classifica a punti. (Credits: Getty Images)

Redazione

-

Dopo tre secondi posti e una terza piazza nelle prime 6 tappe, Petar sagan ha finalmente tagliato il traguardo per primo nella 7a tappa del Tour de France da Montpellier ad Albi. Una vittoria che rafforza il suo primo posto nella classifica a punti e lo conferma dunque in maglia verde.

Peter, le prime sensazioni di questo tuo secondo Tour?

“C'è sicuramente più pressione su di me, ma sono molto tranquillo e motivato. Sono contento di esserci e di fare bene, anche perché si tratta di un’edizione storica”.

Hai un obiettivo dichiarato per il Tour 2013?

“Fare il bis in maglia verde (quella indossata dal leader della classifica a punti, ndr), ma con una differenza: l’anno scorso, al mio primo Tour, speravo di vincerla ma soprattutto volevo fare esperienza. Quest’anno invece siamo partiti con una maggiore consapevolezza e determinazione: sappiamo che è possibile arrivare a Parigi in maglia verde e abbiamo costruito un team per indossarla e difenderla fino alla fine”.

La concorrenza però non manca...

“Saranno 21 giorni di battaglie, questo è certo! È difficile predire cosa accadrà da qui all’ultima tappa, ma la cosa sicura è che concludere il Tour de France senza alcun problema è praticamente impossibile, perché ogni corridore ha una giornata storta. Tutto sta nel saper approfittare di quelle altrui e di limitare i danni quando sarò io in difficoltà”.

Intanto è arrivata anche la prima vittoria: pensi già al bis?

“Non penso ai successi di tappa come prima cosa: forse non ne vincerò più una o forse invece alzerò le braccia sul traguardo per un bel po’ di volte... Sono curioso di scoprirlo come tutti gli appassionati che ci stanno seguendo numerosi lungo le strade di Francia come in Tv”.

© Riproduzione Riservata

Commenti