Redazione

-

Quando ormai ad Atlanta, con gli Hawks sopra per 28-3, si preparavano a festeggiare il loro primo titolo nella storia della Nfl e il primo sportivo in assoluto da vent'anni a questa parte, i New England Patriots - guidati dal loro ormai leggendario quarterback Tom Brady, ora unico giocatore ad aver conquistato ben 5 Super Bowl - si sono inventati all'NRG Stadium di Houston una rimonta dal sapore cinematografico.

Dopo aver agguantato il pareggio (28-28) proprio all'ultima azione utile, i Patriots hanno quindi chiuso l'incredibile rimonta nel supplementare (il primo di sempre in un Super Bowl) per il 34-28 che è valso alla franchigia il suo quinto titolo Nfl, per una cinquina appunto nel segno di Tom Brady. 

Nei festeggiamenti per i Patriots e Tom Brady si è prontamente inserimento anche il neo-presidente Donald Trump: "Formidabile rimonta e vittoria dei Patriots. Tom Brady, Bob Kraft e Coach B sono vincitori totali. Wow!", è stato il tweet del tycoon dalla residenza in Florida dove aveva organizzato un party privato proprio per seguire il match. Qualche ora prima Trump aveva pronosticato la vittoria della squadra del suo amico quarterback, uno dei pochissimi sportivi americani a sostenerlo per la Casa Bianca, ma con un vantaggio di otto punti.

Oltre ai New England Patriots e al loro quasi quarantenne leader (Brady è nato il 3 agosto 1977), protagonista a Houston è stata anche Lady Gaga, che si è esibita sul palco del Super Bowl per il consueto show in programma durante l'intervallo. Mentre alla vigilia dell'incontro è "sceso in campo" niente meno che Papa Francesco, benedicendo in spagnolo il LI Super Bowl come chiara presa di posizione rispetto alle politiche sull'immigrazione avviate dal presidente Trump.

© Riproduzione Riservata

Commenti