Altri sport

Acqua troppo calda in piscina, la Pellegrini rischia di svenire

Il caldo torrido mette a dura prova anche la resistenza dell'azzurra, che così chiede aiuto su Twitter per far raffreddare la vasca di Verona

pellegrini_acqua_calda

L'acqua della piscina di Verona resa bollente dall'ondata di caldo che sta investendo tutta Italia, il rischio di un malore e la paura di veder vanificati i propri sforzi per il Mondiale di nuoto in programma ai primi di agosto. Poi il tweet con cui la campionessa del nuoto Federica Pellegrini ha manifestato tutto il suo disappunto per la situazione trovata in vasca nel suo allenamento mattutino: "Dopo essere quasi svenuta per l'acqua troppo calda (30 gradi) questa mattina durante l'allenamento chiedo ufficialmente aiuto alla Federnuoto e al Comune di Verona per raffreddarla e non pregiudicare la mia preparazione e quella degli altri atleti in vista dei mondiali di Kazan". Messaggio chiaro, che attende solo una risposta da parte degli enti chiamati in causa.

© Riproduzione Riservata

Commenti