Altri sport

Olimpiadi invernali 2018: chi è Michela Moioli, oro nello snowboard cross

Originaria di Alzano Lombardo, ha vinto da favorita cancellando l'incubo di Sochi 2014. Talento purissimo e grande carattere

olimpiadi invernali 2018 medaglie italia michela moioli

Giovanni Capuano

-

Michela Moioli, campionessa olimpica nello snowboard cross ai Giochi invernali 2018 di PyeongChang in Corea del Sud è uno dei talenti più puri dello sport italiano. Un'autentica fuoriclasse in una disciplina durissima, nella quale servono coraggio e sangue freddo per riuscire a tenersi dietro le avversarie senza disperdere il proprio patrimonio.

Bergamasca di Alzano Lombardo, classe 1995, Michela era arrivata alle Olimpiadi da favorita ed è stata capace di confermare il pronostico. Una rivincita contro il destino che a Sochi 2014 si era accanito contro di lei, allora diciottenne. L'urlo di dolore per la caduta a pochi metri dal traguardo della finale olimpica con il legamento del ginocchio sinistro spezzato aveva fatto il giro del mondo.

Un colpo basso che sembrava aver compromesso anche la sua carriera. Invece la bergamasca è stata capace di rialzarsi e proseguire il suo cammino fino a tornare ai Giochi per vincerli.

La sua carriera (ancora non finita)

Può sembrare una veterana, considerato il palmares, ma Michela Moioli è in realtà ancora una giovane che ha davanti a se stessa altre chance di dimostrarsi la migliore. Prima dell'exploit in Corea del Sud aveva conquistato due bronzi ai Mondiali del 2015 e 2017 sempre nello snowboard cross. Nel 2016, prima stagione piena dopo l'infortunio di Sochi, era arrivata invece la conquista della Coppa del Mondo che ne aveva sancito la definitiva esplosione.

La sua preparazione a PyeongChang è stata praticamente perfetta. Aiutata dal concittadino Matteo Artina, ha condotto un'annata sempre da protagonista con 7 podi di fila in Coppa del Mondo (4 successi) e mai un calo di condizione. Per questo era la favorita e aveva sulle sue spalle la pressione delle attese di tutti.

Il passaporto mangiato dal cane

Michela Moioli ha dimostrato di saper reggere bene le aspettative in un'Olimpiade che si sta colorando sempre più di rosa per l'Italia. Si è presentata in Corea del Sud con l'ukulele da poco ricevuto in regalo e, una volta conquistato l'oro, ha potuto raccontare con un sorriso anche la disavventura che ha rischiato di tenerla a casa.

E' successo alla vigilia dei Giochi, quando il barboncino Rocco di 10 mesi si è mangiato il passaporto dell'azzurra. Uno spavento durato lo spazio di poche ore prima che la Questura provvedesse a riparare il danno: Michela si è imbarcata per PyaeongChang e ha vinto. Niente poteva fermarla.

Per saperne di più

© Riproduzione Riservata

Commenti