Nadal-Djokovic: LA partita

Lo spagnolo vince la semifinale del Roland Garros al termine di una partita che è già leggenda

Il primo finalista del Roland Garros, 2013, Rafa Nadal che ha sconfitto Djokovic (Credits: EPA/CHRISTOPHE KARABA)

Ci sono partite che segnano. Anche se non valgono un torneo o una coppa.

Ci sono partite che segnano perché racchiudono in se l'essenza di uno sport e del campione. Anzi. Di due Campioni.

La semifinale del torneo del Roland Garros sulla terra rossa di Parigi, tra Rafa Nadal e Nole Djokovic è e sarà per sempre una di queste partite.

4 ore e mezza di battaglia, 4 ore e mezza di tennis ai massimi livelli. Da una parte il maiorchino da tutti ormai riconosciuto come il più grande giocatore della storia sulla terra battuta. Dall'altra il numero 1 al mondo, uno che non guarda nemmeno la superficie dove poggia i piedi. Perché lui a perdere non ci sta, tantomeno a trovare una scusa, un alibi, un appiglio.

Due Campioni, con la C maiuscola; due Vincenti che non hanno lesinato nulla dal punto di vista fisico, mentale, tecnico. Il meglio del tennis oggi sono loro e lo scroscio di applausi che ha accompagnato vincitore e vinto fuori dal campo ne sono state la degna celebrazione.

Nadal ha vinto perché ha avuto un briciolo di forza in più. Djokovic ha perso forse per un invasione chiamatagli su un facile smash sul 40 pari del 4-3 in suo favore nel quinto set, sul suo servizio. Un errore che gli è costato il controbreak fatale.

E' finita come doveva finire (9-7 al quinto per lo spagnolo), un duello all'ultima stilla di energia.

Comunque vada, da qui alla fine dell'anno, il 2013 ha già LA PARTITA, di quelle che trasmetteranno negli anni a venire. Fortunati noi ad averla vista in diretta

© Riproduzione Riservata

Commenti