Altri sport

Giro: selezione Mortirolo, Contador sempre più in maglia rosa

Lo spagnolo recupera 50" dopo una foratura e poi stacca in salita un Aru in crisi. All'Aprica vittoria di tappa per l'altro spagnolo Landa

contador_mortirolo

Redazione

-

Lo spagnolo Mikel Landa della Astana coglie il suo secondo successo al Giro dopo quello di Madonna di Campiglio vincendo per distacco la 16a tappa da Pinzolo all'Aprica, ma è Alberto Contador il vero protagonista di giornata: recuperati 50" dopo una foratura nella discesa verso Tirano, la maglia rosa scatta infatti sul Mortirolo e stacca decisamente un Fabio Aru finito in crisi anche per aver sbagliato i tempi dell'alimentazione in sella.

Dopo avergli inflitto un distacco di 2'50", Landa scavalca il suo compagno di squadra Aru al secondo posto in classifica generale, 4'02" dietro Contador, che consolida il suo primato. "E' stato molto difficile, è stata una tappa molto complicata", le parole dello spagnolo sempre più maglia rosa dopo l'arrivo, "e i miei compagni sono stati fantastici. Il ciclismo è questo: sono queste le giornate che la gente ricorda e la ricorderò anch'io".

Stremato dalla fatica, Fabio Aru risponde però senza titubanze a chi ipotizza un cambiamento di gerarchie all'interno dell'Astana dopo il "sorpasso" da parte di Landa: "Oggi non è stata una delle giornate migliori della mia carriera", il commento del ciclista sardo, "ho cercato di non sprofondare, pedalando più con la testa che con le gambe. Landa stava bene ed è giusto che si giocasse le proprie carte. Se uno sta meglio, non ci sono gerarchie in squadra".

Mortirolo: la salita che fece grande Pantani
© Riproduzione Riservata

Commenti