Redazione

-

L'azzurro Vincenzo Nibali (Astana) ha vinto per distacco la 19/a tappa del Giro d'Italia, da Pinerolo a Risoul di 162 km, una delle frazioni più dure della corsa rosa con la Cima Coppi ai 2744 metri del Colle dell'Agnello.

Nibali ha preceduto lo spagnolo Mikel Nieve (Sky) giunto a 47", e il colombiano Chaves, nuova maglia rosa, ed è arrivato terzo al traguardo con un distacco di 50". Quarto Diego Ulissi con un ritardo di 1'.

"Mi sono un po' lasciato andare a uno sfogo, dopo tutto quello che ho passato in questi giorni. La dedica è per Rosario": sono le prime parole, a Rai3, di Vincenzo Nibali dopo il trionfo al Risoul e dopo un pianto liberatorio.

Dopo la dedica a Rosario Costa, suo giovane pupillo morto di recente dopo essere stato investito durante un'allenamento, Nibali ha ringraziato la sua squadra: "Ha fatto un gran lavoro. È stata una tappa durissima, ma sono felice. Voglio restare con i piedi per terra, domani c'è una tappa durissima e non sarà facile".

© Riproduzione Riservata

Commenti