cagnotto

Maicol Verzotto e Tania Cagnotto durante il sincro da 3 metri che è valsa loro la Medaglia d'argento agli Europei di nuoto 2016 a Londra - 11 maggio 2016 – Credits: EPA/SEAN DEMPSEY

Un mercoledì da leoni per l'Italia agli Europei di nuoto e tuffi in corso a Londra, con cinque medaglie pesanti e di buon auspicio in vista di Rio.

Tania Cagnotto si è confermata regina continentale nel trampolino da un metro all'Acquatics, conquistando il settimo oro nella specialità, quarto consecutivo, davanti all'altra azzurra in gara, Elena Bertocchi, al primo podio che conta.

Poco dopo la bolzanina è tornata sulla tavola per andarsi a prendere la medaglia d'argento nella prova sincro misto da 3 metri insieme con Maicol Verzotto. Due medaglie sono venute dal sincro, dopo quelle conquistate lunedì di squadra nel tecnico e ieri da Linda Cerruti nel solo libero. La ligure, in coppia con Costanza Ferro, ha riportato l'Italia sul podio europeo del duo dopo otto anni, mentre nel duo misto libero brilla l'argento di Mariangela Perrupato e Giorgio Minisini.

Il successo di Cagnotto
Dal piccolo trampolino, Tania Cagnotto sembrava avviata ad una facile vittoria, ma un errore l'aveva relegata al sesto posto e solo un recupero da fuoriclasse le ha permesso al sesto e ultimo tuffo di chiudere con neanche tre punti di vantaggio sulla milanese Bertocchi. Medaglia di bronzo per la russa Nadezhda Bazhina. "Non ho mai pensato di battere Tania, però standole vicino ho centrato il mio obiettivo che era la medaglia e sono veramente soddisfatta", ha detto Bertocchi.

Intanto Tania raggiungeva Verzotto per cominciare la gara in coppia dai tre metri, dove nonostante la stanchezza e la tensione è riuscita a portare a casa la sua 27/a medaglia continentale. A sbarrare la strada ai due azzurri per l'oro sono stati i britannici Reid-Daley, mentre ancora una volta la russa Bazhina si è dovuta accontentare del bronzo insieme con Nikita Shleikher.

Che la terza giornata della rassegna europea promettesse bene l'avevano dimostrato in vasca gli azzurri del sincro, che in fretta hanno rimpinguato il medagliere. La coppia ligure Cerruti-Ferro (91.2667) ha ceduto alle russe Natalia Ishchenko e Svetlana Romashia, che hanno incantato il pubblico sulle note di "Mermaids" di Ekimyan vincendo l'oro con 96.9000, e alle ucraine Lolita Ananasova e Anna Voloshyna, d'argento con 93.3333.

Le azzurre hanno scelto "Sweet dreams" degli Euritmics, remixato in salsa underground. "Siamo proprio contente - ha dichiarato Cerruti - Ho nuotato molto più tranquilla dopo la medaglia conquistata nel solo e il punteggio è il migliore mai raggiunto. Ci stiamo avvicinando all'Ucraina e questo deve essere il nostro obiettivo".

Poco dopo è arrivato il primo argento, nella prima prova agli Europei del duo misto libero, grazie a Minisini e Perrupato, che hanno avvicinato il duo russo formato da Aleksandr Maltsev e Mikhaela Kalancha. Il loro 'Lago dei Cigni' di Tchaikovsky ha fruttato 90.4667 punti mentre gli azzurri hanno concluso l'esercizio con 87.4667 punti con "Dream On" degli Aerosmith. "Siamo riusciti ad allenarci bene - ha dichiarato il 20enne romano Minisini - Avremmo potuto ottenere un punteggio più alto, ma i giudici sono stati più severi rispetto ai mondiali. Sono convinto che il sincro misto continuera' a crescere e che prima o poi arriverà alle Olimpiadi".  (ANSA)

© Riproduzione Riservata

Commenti