dean_potter_apre
Altri sport

Morto Dean Potter, funambolo dei canyon e star del base-jumping

Gli è stato fatale un lancio con il paracadute nel Parco nazionale di Yosemite; scomparso con lui anche l'altro noto atleta Graham Hunt

Era uno dei più famosi atleti estremi degli States, un idolo per gli appassionati di tutto il mondo. Ma l'ultimo lancio con il paracadute dai 2.286 metri di Taft Point, un promontorio nel Parco nazionale di Yosemite, è stato fatale a Dean Potter, "base jumper" e funambolo, soprannominato dagli appassionati "l'Uomo Ragno del Gran Canyon".

Potter aveva raggiunto la cima in arrampicata libera insieme a Graham Hunt, altro "base jumper" di fama, per poi lanciarsi nel vuoto al crepuscolo, dal momento che questo tipo di performance è vietata nei parchi americani. Un'impresa come tante altre compiute dai massicci di Half Dome ed El Capitan, non lontani da Taft Point, ma questa volta qualcosa è andato storto e un elicottero, dopo che lo staff presente al campo-base aveva chiesto soccorsi, ha rinvenuto tra le rocce i corpi dei due atleti estremi. Secondo i primi rilievi, Potter e Hunt sarebbero caduti nel vuoto senza riuscire ad aprire il paracadute mentre cercavano di evitare una sporgenza di granito.


 

Quasi una premonizione
Come da lui stesso dichiarato in diverse interviste, Dean Potter aveva iniziato a darsi al base-jumping per esorcizzare un sogno ricorrente che, notte dopo notte, lo vedeva precipitare in caduta libera. "Se devo morire, voglio farlo a mio modo", aveva spiegato alla Tv sportiva ESPN nel 2008, anno in cui aveva rivelato al New York Times che una parte di lui considerava follia il poter volare, "ma un'altra parte di me pensa che è un sogno intrinseco dell'uomo. Perché non inseguirlo?".

Tra le imprese messe a segno da Potter, l'essere stato il primo a scalare tre delle più note pareti nel Parco di Yosemite in un solo giorno, mentre appena un mese fa aveva conquistato l'Half Dome in un'ora e 19 minuti, chiudendo quindi il tutto in 2 ore e 18, un record assoluto. Il soprannome arrivava invece dalle camminate da funambolo su una corda di nylon tesa tra i canyon più spettacolari del mondo, mentre nel "base jumping" si era distinto (attirando su di sé le proteste di alcuni movimenti animalisti) anche per alcuni lanci effettuati con in spalla il suo cane Whisper, divenuto a sua volta una celebrità.

© Riproduzione Riservata

Commenti