Basket, Milano e Sassari scivolano alla prima

Le due più accreditate al titolo partono male contro Brindisi e Bologna. Bene Siena e le lombarde Cantù e Varese

Esordio vincente contro Pistoia per la Pallacanestro Cantù di Pietro Aradori, a sua volta all'esordio con un blog nel nostro sito. (Credits: Caruso / dailybasket.it)

Paolo Corio

-

Dov'eravamo rimasti dopo i playoff 2013 del Campionato italiano di basket? Ah, sì: alla sempre ricca e ancora più ambiziosa Milano che rilancia la sfida alla sempre meno ricca ma anche per questo ancora più combattiva Siena... Bene, a giudicare dall'apertura del 92° torneo della storia, malgrado l'ennesima trasfusione di talenti dalla Toscana ai Navigli (e i 29 punti di Keith Langford, top-scorer di giornata) la tendenza continua a essere quella: perché se è vero che una giornata non fa testo, ancor meno la prima della stagione, è altrettanto vero che quello di Brindisi è un risultato "a sorpresa" di quelli ai quali l'EA7 ha tristemente abituato i tifosi in un recente passato. 

Da parte sua, la Montepaschi fa invece contro Cremona un esordio con l'autorità del campione in carica a dispetto del fatto che di tutto il roster solo in tre (Hackett, Ress e Ortner) si sono effettivamente cuciti lo scudetto sulla maglia lo scorso giugno. Mentre al pari di Milano scivola pure Sassari sul parquet bolognese di una Unipol Arena dai tanti seggiolini vuoti, ma che la Virtus potrebbe presto tornare a riempire con prestazioni come quella del posticipo. 

Bene anche Roma e le lombarde Varese e Cantù, con una menzione d'onore che va ancora una volta a Caserta: sempre costretta a guardare con attenzione il portafoglio, sempre capace di pescare giocatori che diano il massimo ribaltando - come contro Venezia - quelli che sono sulla carta i valori in campo.

Mvp. Con 25 punti (frutto anche e soprattutto di un micidiale 6/8 nelle triple), più 6 rimbalzi e 7 assist, Joe Ragland è il migliore della giornata per valutazione. Noi aggiungiamo anche per leadership: dopo averlo visto in azione negli scorsi playoff, a Cantù hanno fatto bene a non lasciarselo scappare pagando la clausola di rescissione al Murcia. E a proposito di leadership: occhio anche a Matt Walsh, un paio di partite nei Miami Heat prima di un lungo girovagare in Europa per approdare infine in una Virtus Bologna di cui può essere il collante e il trascinatore insieme (per lui 19 punti e 4 assist, 24 invece per l'altro americano Dwight Hardy).

Italians. 15 punti e 3 assist per Pietro Aradori, di cui puoi seguire il blog su Panorama.it cliccando qui . 13, 8 rimbalzi e 4 assist per Achille Polonara, tra i migliori della Cimberio Varese. 11 e 4 recuperi per Michele Vitali nel derby familiare con il più noto fratello Luca in Caserta-Venezia. Tra gli sconfitti, 16 punti anche Brian Sacchetti (Sassari) e 14 per Daniele Cinciarini (Montegranaro) e 10 per suo fratello Andrea (Reggio Emilia).

I risultati della 1a giornata: Enel Brindisi-EA7 Emporio Armani Milano 88-80, Cimberio Varese-Grissin Bon Reggio Emilia 83-64, Sidigas Avellino-Victoria Libertas Pesaro 77-80, Pasta Reggio Caserta-Umana Venezia 84-65, Pallacanestro Cantù-Giorgio Tesi Group Pistoia 87-77, Sutor Montegranaro-Acea Roma 75-78, Montepaschi Siena- Vanoli Cremona 97-82, Granarolo Bologna-Banco di Sardegna Sassari 98-88.

Classifica: Caserta, Varese, Siena, Bologna, Cantù, Brindisi, Roma, Pesaro 2; Montegranaro, Avellino, Milano, Sassari, Pistoia, Cremona, Venezia, Reggio Emilia 0.

Si ringrazia per le immagini il sito dailybasket.it .

© Riproduzione Riservata

Commenti