Il Brasile cerca tra gli indios gli arcieri per Rio 2016

Originale scommessa della Federazione: scovare tra i più abili cacciatori della foresta amazzonica il futuro campione olimpico di tiro con l'arco

Sarà il futuro campione olimpico di tiro con l'arco a Rio 2016? Secondo la Federazione brasiliana ci sono buone possibilità... (Credits: Ansa)

Redazione

-

Il barone de Coubertin avrebbe certo qualcosa da ridire, ma ormai è un classico della storia dei Giochi olimpici: prima di ogni edizione, il Paese organizzatore studia qualsiasi possibile strategia per aggiudicarsi il maggior numero di medaglie e nel maggior numero di discipline.

Nessuno stupore, quindi, se anche il Brasile sta già facendo lo stesso in vista di Rio 2016, anche se la mossa della Federazione verde-oro di tiro con l'arco è davvero originale: dirigenti e tecnici carioca hanno infatti deciso di "tesserare" una squadra di giovani indios nella speranza di scovarvi il futuro campione olimpico.

Il ragionamento è semplice: se sono capaci - come sono capaci - di centrare un pappagallo nella foresta a 100 metri di distanza, possono infilare anche un bersaglio dopo l'altro sul campo di gara. Tutti i particolari nell'interessante reportage da San Paolo per lastampa.it che potete leggere cliccando qui .

© Riproduzione Riservata

Commenti