Altri sport

Boxe: Mayweather perde a tavolino il titolo conquistato contro Pacquiao

Il pugile americano non ha comunicato in tempo alla Wbo la rinuncia all'altra corona detenuta con la Wba: da qui la revoca

mayweather_pacquiao

Redazione

-

Dopo il "giallo" della spalla infortunata dello sconfitto, il "match del secolo" tra Mayweather e Pacquiao continua a far parlare più per le vicende esterne che per quanto visto sul ring. Giunge infatti ora la notizia che la Wbo ha tolto il titolo dei pesi welter al pugile americano per non aver comunicato in tempo la rinuncia del titolo WBA dei superwelter.

Secondo le regole della Wbo, infatti, un atleta non può detenere un titolo mondiale in più classi di peso (cosa invece consentita da Wba e Wbc) e, quando questo accade, ha normalmente dieci giorni di tempo per decidere in quale classe di peso vuole continuare a gareggiare e, dunque, per scegliere quale titolo vuole conservare e quale invece rendere vacante.

Dopo la vittoria su Pacquiao, al 38enne Mayweathe erano stati dati due mesi di tempo per effettuare la scelta e lo stesso campione americano aveva subito assicurato che avrebbe lasciato vacante sia il titolo dei superwelter detenuto nella Wba sia l'altro titolo mondiale dei pesi welter detenuto con la Wbc, motivando la sua scelta con la volontà di lasciare spazio a pugili più giovani. Ma alle parole non hanno fatto seguito i fatti: "La Wbo", si legge nella risoluzione del suo comitato esecutivo, "non ha così avuto altra scelta. La Wbo ha massimo rispetto per Floyd Mayweather e per tutti i risultati raggiunti nel corso della sua carriera. Ma Mayweather si è sempre affermato d'accordo e consapevole per quel che riguarda le regole a cui un campione della WBO deve attenersi".

Ora il campione ha 14 giorni per fare ricorso, ma secondo molti addetti ai lavori è altamente improbabile che la Wbo torni sui suoi passi. 

© Riproduzione Riservata

Commenti