Altri sport

Boxe: Damian Bruzzese sul ring di Milano per arrivare in Europa

L'ex-campione italiano dei pesi massimi leggeri tra i protagonisti di una nuova serata di pugilato al Teatro Principe

damian_bruzzese

Redazione

-

Nuova serata di boxe al Teatro Principe di Milano e nuovo personaggio che debutta sul ritrovato ring di viale Bligny 52: Damian Bruzzese, già campione d'Italia dei pesi massimi leggeri nel 2013 e 2015, sfiderà infatti il croato Tomislav Rudan in una serata con inizio alle ore 18 in cui combatteranno anche Devis Boschiero, ex-campione d’Europa dei pesi superpiuma, e il peso welter Maxim Prodan, beniamino del pubblico meneghino, che lo ha visto ottenere sei vittorie consecutive prima del limite.

Nato il 17 giugno 1983 in Argentina, ma residente a Galliera (vicino Bologna), Damian Bruzzese ha sostenuto sinora 17 incontri da professionista con un bilancio di 15 vittorie (5 per ko) e 2 sconfitte (entrambe prima del limite contro Maurizio Lovaglio). "Ho iniziato a praticare il pugilato nel 2006 a Ferrara per perdere peso", racconta alla vigilia del match, "allenandomi presso la Pugilistica Padana di Massimiliano e Alessandro Duran. Ho subito scoperto che mi piaceva stare sul ring e sette mesi dopo ho debuttato fra i dilettanti nella categoria dei pesi massimi, disputando quindi 26 incontri e diventando campione dell’Emilia Romagna, oltre che conquistare una medaglia di bronzo al Campionato italiano".

Quindi, nel 2010, il passaggio a professionista con la Opi 2000 di Salvatore Cherchi: "Al mio angolo", prosegue Damian Bruzzese, "ho sempre avuto Massimiliano Duran, che mi ha seguito fino al 2015, anno in cui ho ritenuto opportuno cambiare per imparare qualcosa di nuovo e colmare le mie lacune tecniche. Sono così passato con il maestro Maurizio Zennoni, che conoscevo e stimavo da molto tempo e con il quale sto lavorando per poter avere la rivincita contro Maurizio Lovaglio, pugile che tra l'altro stimo molto e con il quale ho anche recentemente 'fatto i guanti' in palestra".

Con lo scomparso campione americano Jerry Quarry come riferimento ("dopo averlo visto in un documentario combattere alla pari con Muhammad Ali ho cercato altri suoi match su youtube e mi ha entusiasmato"), Damian Bruzzese confida che il ring di Milano sia il trampolino per un nuovo balzo in avanti della sua carriera: "Non mi pongo limiti e mi piacerebbe arrivare a combattere per il titolo europeo, che tra l'altro non considero inferiore al mondiale, dal momento che il campione continentale è solo uno, mentre nell'altro caso ci sono ben quattro sigle. Nell'attesa, continuo ad allenarmi e... a lavorare come piastrellista". 

© Riproduzione Riservata

Commenti