Basket, serie A: Brindisi batte Siena, 5 in testa

Oltre ai pugliesi e ai toscani, guidano la classifica Roma, Cantù e Sassari. Il tabellino e i protagonisti della 13a giornata, partita per partita

Adrian Uter schiaccia a canestro: per il centro di Cantù 11 punti e 8 rimbalzi contro Montegranaro. – Credits: www.dailybasket.it  / Roberto Caruso

Paolo Corio

-

In piena volata finale per la Final Eight di febbraio (mancano infatti solo due giornate al termine del girone d'andata), il Campionato italiano di basket vede un gruppone in testa: alla seconda sconfitta consecutiva dopo l'addio di Hackett sul parquet di Brindisi, Siena è infatti stata raggiunta al vertice dagli stessi pugliesi, oltre che da Cantù, Roma e Sassari.

Il tabellino della 13a giornata

Acqua Vitasnella Cantù-Sutor Montegranaro 89-78. L'uomo-partita è Maarten Leunen, per i 10 assist (top di giornata) e per la tripla che spegne definitivamente le velleità di una Montegranaro sempre in partita. Ma in generale, pur assente Cusin (out per 40 giorni), è una Cantù a trazione italiana: oltre al ventello di un ottimo Stefano Gentile, top-scorer con 23 punti è Aradori, che dopo il giro a vuoto da oltre l'arco di Venezia preferisce alle triple (1/2) le conclusioni da sotto e dalla media (5/7). Da segnalare oltre a Ragland (16 punti), anche un Jones nella sua migliore versione stagionale da sesto uomo: 14 a referto, con 5/5 da sotto, 1/2 nelle triple e 1/1 ai liberi. Tra i marchigiani di coach Recalcati 21 punti di Mayo e 15 di Skeen.

Vanoli Cremona-Cimberio Varese 75-94. L'ennesimo derby lombardo rilancia la squadra di Frates verso la zona playoff (e Final Eight). Eroe e top-scorer di giornata con Troy Bell (Reggio Emilia) è il ritrovato Sakota: per il serbo 25 totali, con 5/5 da due e 5/9 da tre. Per Varese anche 13 a testa dalla coppia Usa Clark-Banks, mentre Cremona ne ha 23 da Kelly con un eccellente 10/11 da sotto e altrettanti da Rich (ma con 11/18 da due).

Pasta Reggio Caserta-Banco di Sardegna Sassari 57-82. Reduce dall'impresa di Siena, la Pasta Reggio (Brooks 13 punti) non è mai in partita contro una Sassari con cinque uomini in doppia cifra: 19 Caleb Green, 15 punti da Drake Diener e Thomas, 10 De Vecchi e Brian Sacchetti. Unica nota stonata per Sassari il tabellino di Travis Diener, mai a canestro in 13' sul parquet.

Giorgio Tesi Group Pistoia-Acea Roma 76-85. I capitolini agguantano la testa della classifica con 20 punti di Hosley, la cui qualifica di lungo atipico è certificata dal 4/4 nelle triple. 15 punti per coach Dalmonte anche da Taylor, con pure Bobby Jones (14), Goss (13) e Mbakwe (10) in doppia cifra. Per i toscani 21 di Wanamaker e 18 da Gibson (ma con un poco efficace 4/13 da oltre l'arco).

Granarolo Bologna-Victoria Libertas Pesaro 75-65. Per la terza partita consecutiva Hardy supera i venti punti (22 a referto) e riporta al successo la Virtus contro la co-fanalino di coda Pesaro, che ha nel suo centro Anosike (23 punti e 12 rimbalzi) il miglior rimbalzista e giocatore in assoluto del turno. Per Bologna bene anche Ware (18) e King (13), mentre Motum ha un poco lusinghiero 0/8 da due e solo due tiri liberi a segno.

EA7 Milano-Sidigas Avellino 94-58. Altri 6 assist (e 4 punti) per Hackett alla sua seconda uscita al Forum con la maglia di Milano, ma è soprattutto l'esempio difensivo che trascina i compagni per annullare l'attacco irpino (34,5% da due, 36,4% da tre). In attacco ci pensano invece Gentile e Langford (17 a testa), oltre a un Melli che sfiora la sua seconda doppia doppia consecutiva (16 punti, 9 rimbalzi). Positivi anche Jerrels (11) e Lawal (10, con 5/6 da sotto).

Enel Brindisi-Montepaschi Siena 71-67. Con Othello Hunter ancora costretto a non alzarsi dalla panchina dalle precarie condizioni fisiche e Haynes e Janning ancora in arrivo, Siena cede di misura contro una Brindisi in cui brillano James (15), Snaer (14) e Dyson (12, ma con 5/13 da sotto). Per Siena 15 punti e pure 6 rimbalzi da Cournooh, che conta però anche 8 palle perse in regia.

Grissin Bon Reggio Emilia-Umana Venezia 93-73. Con 25 punti, miglior realizzatore della giornata al pari di Sakota (Varese), Troy Bell guida Reggio Emilia a un importante successo in chiave Final Eight, già sorprendentemente raggiunta la scorsa stagione. L'arma in più per la squadra di coach Menetti è però anche il sempre più integrato Kaukenas: per il lituano 17 punti e 6 assist in 23' di gioco. Utili alla causa anche Andrea Cinciarini (14 e 6 assist) e James White (13). Per i lagunari il migliore in campo è invece Luca Vitali con 16 punti, mentre Donell Taylor (13) e Andre Smith (11) sono sì in doppia cifra, ma con un insufficiente 11/28 dal campo (6/17 il primo, 5/11 il secondo).

La classifica: Brindisi, Siena, Roma, Cantù, Sassari 18; Milano 16; Reggio Emilia, Bologna 14; Varese, Caserta, Venezia, Avellino 12; Pistoia 10; Montegranaro 8; Pesaro, Cremona 4.

Si ringrazia per le immagini il sito dailybasket.it .

© Riproduzione Riservata

Commenti