Altri sport

Basket, serie A: Brindisi batte Siena, 5 in testa

Oltre ai pugliesi e ai toscani, guidano la classifica Roma, Cantù e Sassari. Il tabellino e i protagonisti della 13a giornata, partita per partita

Adrian Uter schiaccia a canestro: per il centro di Cantù 11 punti e 8 rimbalzi contro Montegranaro. – Credits: www.dailybasket.it  / Roberto Caruso

In piena volata finale per la Final Eight di febbraio (mancano infatti solo due giornate al termine del girone d'andata), il Campionato italiano di basket vede un gruppone in testa: alla seconda sconfitta consecutiva dopo l'addio di Hackett sul parquet di Brindisi, Siena è infatti stata raggiunta al vertice dagli stessi pugliesi, oltre che da Cantù, Roma e Sassari.

Il tabellino della 13a giornata

Acqua Vitasnella Cantù-Sutor Montegranaro 89-78. L'uomo-partita è Maarten Leunen, per i 10 assist (top di giornata) e per la tripla che spegne definitivamente le velleità di una Montegranaro sempre in partita. Ma in generale, pur assente Cusin (out per 40 giorni), è una Cantù a trazione italiana: oltre al ventello di un ottimo Stefano Gentile, top-scorer con 23 punti è Aradori, che dopo il giro a vuoto da oltre l'arco di Venezia preferisce alle triple (1/2) le conclusioni da sotto e dalla media (5/7). Da segnalare oltre a Ragland (16 punti), anche un Jones nella sua migliore versione stagionale da sesto uomo: 14 a referto, con 5/5 da sotto, 1/2 nelle triple e 1/1 ai liberi. Tra i marchigiani di coach Recalcati 21 punti di Mayo e 15 di Skeen.

Vanoli Cremona-Cimberio Varese 75-94. L'ennesimo derby lombardo rilancia la squadra di Frates verso la zona playoff (e Final Eight). Eroe e top-scorer di giornata con Troy Bell (Reggio Emilia) è il ritrovato Sakota: per il serbo 25 totali, con 5/5 da due e 5/9 da tre. Per Varese anche 13 a testa dalla coppia Usa Clark-Banks, mentre Cremona ne ha 23 da Kelly con un eccellente 10/11 da sotto e altrettanti da Rich (ma con 11/18 da due).

Pasta Reggio Caserta-Banco di Sardegna Sassari 57-82. Reduce dall'impresa di Siena, la Pasta Reggio (Brooks 13 punti) non è mai in partita contro una Sassari con cinque uomini in doppia cifra: 19 Caleb Green, 15 punti da Drake Diener e Thomas, 10 De Vecchi e Brian Sacchetti. Unica nota stonata per Sassari il tabellino di Travis Diener, mai a canestro in 13' sul parquet.

Giorgio Tesi Group Pistoia-Acea Roma 76-85. I capitolini agguantano la testa della classifica con 20 punti di Hosley, la cui qualifica di lungo atipico è certificata dal 4/4 nelle triple. 15 punti per coach Dalmonte anche da Taylor, con pure Bobby Jones (14), Goss (13) e Mbakwe (10) in doppia cifra. Per i toscani 21 di Wanamaker e 18 da Gibson (ma con un poco efficace 4/13 da oltre l'arco).

Granarolo Bologna-Victoria Libertas Pesaro 75-65. Per la terza partita consecutiva Hardy supera i venti punti (22 a referto) e riporta al successo la Virtus contro la co-fanalino di coda Pesaro, che ha nel suo centro Anosike (23 punti e 12 rimbalzi) il miglior rimbalzista e giocatore in assoluto del turno. Per Bologna bene anche Ware (18) e King (13), mentre Motum ha un poco lusinghiero 0/8 da due e solo due tiri liberi a segno.

EA7 Milano-Sidigas Avellino 94-58. Altri 6 assist (e 4 punti) per Hackett alla sua seconda uscita al Forum con la maglia di Milano, ma è soprattutto l'esempio difensivo che trascina i compagni per annullare l'attacco irpino (34,5% da due, 36,4% da tre). In attacco ci pensano invece Gentile e Langford (17 a testa), oltre a un Melli che sfiora la sua seconda doppia doppia consecutiva (16 punti, 9 rimbalzi). Positivi anche Jerrels (11) e Lawal (10, con 5/6 da sotto).

Enel Brindisi-Montepaschi Siena 71-67. Con Othello Hunter ancora costretto a non alzarsi dalla panchina dalle precarie condizioni fisiche e Haynes e Janning ancora in arrivo, Siena cede di misura contro una Brindisi in cui brillano James (15), Snaer (14) e Dyson (12, ma con 5/13 da sotto). Per Siena 15 punti e pure 6 rimbalzi da Cournooh, che conta però anche 8 palle perse in regia.

Grissin Bon Reggio Emilia-Umana Venezia 93-73. Con 25 punti, miglior realizzatore della giornata al pari di Sakota (Varese), Troy Bell guida Reggio Emilia a un importante successo in chiave Final Eight, già sorprendentemente raggiunta la scorsa stagione. L'arma in più per la squadra di coach Menetti è però anche il sempre più integrato Kaukenas: per il lituano 17 punti e 6 assist in 23' di gioco. Utili alla causa anche Andrea Cinciarini (14 e 6 assist) e James White (13). Per i lagunari il migliore in campo è invece Luca Vitali con 16 punti, mentre Donell Taylor (13) e Andre Smith (11) sono sì in doppia cifra, ma con un insufficiente 11/28 dal campo (6/17 il primo, 5/11 il secondo).

La classifica: Brindisi, Siena, Roma, Cantù, Sassari 18; Milano 16; Reggio Emilia, Bologna 14; Varese, Caserta, Venezia, Avellino 12; Pistoia 10; Montegranaro 8; Pesaro, Cremona 4.

Si ringrazia per le immagini il sito dailybasket.it .

© Riproduzione Riservata

Commenti