Basket serie A: il tabellino della 4a giornata

Varese e Sassari capolista a sorpresa, mentre Siena e Cantù vincono in rimonta. Nel posticipo, Milano batte Roma e si aggiudica il derby delle metropoli

Achille Polonara della Cimberio Varese: contro Bologna 17 punti e una schiacciata in stile NBA (LaPresse / Gianfilippo Oggioni).

Paolo Corio

-

La vetta che non ti aspetti: quella della Cimberio Varese, che espugnando con autorità Bologna giustifica appieno il momentaneo primato; quella del Banco di Sardegna Sassari, che con la seconda vittoria di un punto di fila in quel di Venezia (e questa volta pure ai supplementari) mantiene il punteggio pieno con i denti... e con le mani di Drake Diener, ancora una volta decisivo all'ultimo tiro. E mentre Siena e Cantù vincono in rimonta (recuperando entrambe uno svantaggio a doppia cifra), l'EA7 Emporio Armani supera l'Acea Roma nel derby delle metropoli grazie a un incontenibile Ioannis Bourousis, migliore per valutazione (38) di tutta la quarta giornata: per il centro greco 26 punti, 10 rimbalzi, 5 assist e 38 di valutazione in quella che può essere sinora considerata la sua migliore prestazione al Forum. A seguire, i numeri più interessanti del quarto turno di Serie A.

Punti. 33 su 80 quelli di Scottie Reynolds (top-scorer di giornata)  per Brindisi a Cantù, che però risponde - e si aggiudica il match - con 53 punti su 84 dalla panchina. 30 quelli di Lance Harris per la Vanoli Cremona contro Avellino: innescato dalla guardia americana, l'attacco di coach Attilio Caja è anche il più prolifico del turno con 94 punti. Solo 65, invece, quelli con cui Siena supera Pesaro: 13° attacco della serie A, è da una ben precisa parte del campo che la Montepaschi patisce di più le partenze di David Andersen e Bo McCalebb.  

Tiri da due. 6/6 da sotto per Jeleel Akindele (più 6/8 ai liberi, per 18 punti totali) a trascinare Caserta nel successo interno contro Montegranaro. 5/5 anche per il finlandese Tuukka Kotti nella vittoria di Cremona su Avellino. 87,5%, invece, la percentuale del canturino Alex Tyus: il suo segreto? Schiacciare tutto lo schiacciabile.

Tiri da tre. 13 le triple di Varese contro Bologna, con Ebi Ere a infilarne 4: tante quante quelle realizzate da tutta la Virtus. 3/3 invece quelle di Keith Langford (Milano) nella sfida metropolitana contro Roma.

Tiri liberi. 17/17 quelli dell'EA7 Milano contro l'Acea Roma: 9/9 solo per Ioannis Bourousis, freddo anche nel non reagire alle provocazioni finali di un frustrato Gigi Datome. 8/9 quelli di Bootsy Thornton, vero "valore aggiunto" per Sassari a Venezia tanto dalla lunetta quanto dal campo (21 punti a referto).

Rimbalzi. 14 quelli di Angelo Gigli per la sconfitta Virtus; più utili gli 11 (come i punti in tabellino) per Greg Brunner nella prima vittoria in Campionato di Reggio Emilia.

Assist. Se il cugino Drake infila tiri vincenti a ripetizione, Travis Diener lo fa con gli assist: 8 anche a Venezia, che lo confermano migliore della specialità (7,8 di media) in Campionato. 6 invece quelli di Luca Vitali, regista (forse) ritrovato in quel di Cremona.

Stoppate. Specialità anche e soprattutto lombarda: 4,5 la media a partita di Cantù, nella cui area furoreggia il duo americano Jeff Brooks - Alex Tyus, spalleggiato da Marco Cusin; 4 invece per Bryant Dunston (Varese) sul parquet di Bologna.

Palle perse / palle recuperate. Perché la Cimberio è in testa? Anche per le 13 palle recuperate di media a partita. Perché ad Avellino non tornano i conti? Perché ne recupera 12,5 ma ne perde 20,5 a match.

Plus/minus. Sempre bello segnalare un italiano protagonista: questa volta è Michele Antonutti, approdato a Reggio Emilia dopo tante stagioni a Udine e tre a Montegranaro. Per hobby fa il dj di musica dance: con 25 punti (3/3 da due, 5/8 nelle triple, 4/4 nei liberi) e 28 di valutazione ha fatto ballare la malcapitata difesa di Biella. A Cantù, invece, -2 di valutazione (con zero punti, 1 assist e 2 palle perse a referto) per il play Jerry Smith contro il 17 del suo "secondo" Jonathan Tabu (18 punti, 3 assist). Che forse non è però più "secondo"...

I risultati della 4a giornata: Vanoli Cremona-Sidigas Avellino 94-83; Trenkwalder Reggio Emilia-Angelico Biella 85-56; Montepaschi Siena-Scavolini Banca Marche 65-60; chebolletta Cantù-Enel Brindisi 84-80; Umana Venezia-Banco di Sardegna Sassari 92-93 dts;  Juve Caserta-Sutor Montegranaro 78-67;  Emporio Armani Milano-Acea Roma 87-82.

La classifica: Varese, Sassari 8; Cantù, Siena, Bologna 6; Milano, Roma, Pesaro, Caserta 4; Brindisi, Montegranaro, Venezia, Reggio Emilia, Cremona, Biella, Avellino 2.

© Riproduzione Riservata

Commenti