Basket, Lega A da record. Nove milioni di italiani interessati

Per Stage Up e Ipsos cifre mai così alte da dieci anni a oggi. Panorama.it ne parla con Lega e Beko Italy, title sponsor del campionato

Un palasport italiano esaurito in ogni ordine di posto - credits Michele Longo per Supporter's Magazine

Il campionato di pallacanestro piace agli italiani. Nonostante la crisi, la scomparsa di piazze storiche come Treviso o il ridimensionamento di altre come Bologna. 8,9 milioni di appassionati si dicono interessati alla Lega A, cifra mai toccata negli ultimi dieci anni. Emerge dal secondo “Rapporto su basket & business ” diffuso dalla Lega Basket Serie A e contenente i nuovi dati della ricerca quadrimestrale Sponsor Value di StageUp e Ipsos. I numeri, relativi all’indagine demoscopica svolta nel mese di gennaio 2013, sottolineano come il massimo campionato italiano di basket abbia incrementato il seguito del 9,3 per cento rispetto allo scorso ottobre e del 15 per cento a confronto con un anno fa.

Il pubblico della serie A si conferma, in particolare, per l’elevata concentrazione di persone benestanti e con potere decisionale: 5,7 milioni sono responsabili degli investimenti familiari, 5,1 milioni hanno un reddito medio alto e 1,7 milioni sono possessori di una seconda casa. Un pubblico in crescita anche nei palasport. “L’ultimo dato a nostra disposizione è relativo al girone di andata ed è sostanzialmente stabile rispetto a quello di fine anno passato, ovvero una media di 3811 spettatori. Bologna, Milano e Sassari si confermano le piazze con il maggior numero di spettatori per gara – spiegano a Panorama.it dall’ufficio comunicazione della Lega A -. Si tratta di dati interessanti, ma riferiti alla stagione regolare. Quest’anno contiamo di incrementare dal momento che i play off saranno tutti con sette partite a partire dai quarti di finale”.

Sempre secondo Stage Up, il massimo campionato italiano di pallacanestro risulta come un evento preferenziale per gli investimenti sponsorizzativi. La serie A di basket è l’evento che attrae la maggior quota di imprenditori e dirigenti di azienda, il 10,4 per cento del totale, un target particolarmente idoneo per sviluppare, ad esempio, attività “business to business”. “La serie A di basket consente agli sponsor di accrescere più velocemente la propria notorietà – dicono dalla sede bolognese di Stage Up a Panorama.it -. Il ricordo degli sponsor principali nel basket è superiore del 33 per cento rispetto al campionato di calcio di serie A”.

"E' ancora presto per dare un giudizio complessivo alla nostra sponsorizzazione, ma i numeri di Stage Up sono molto confortanti e il feedback dell'azienda è soddisfacente - sottolinea a Panorama.it Federico Mangiacotti, direttore generale di Beko Italy , title sponsor della Lega A -. Abbiamo un contratto di tre anni e alla prima stagione siamo pienamente soddisfatti. Oltre al campionato, la Supercoppa e le Final Eight di Coppa Italia sono stati un grande ritorno per noi e il coinvolgimento dei nostri clienti e consumatori è decisamente interessante.

ATTEGGIAMENTO POSITIVO VERSO GLI SPONSOR

La ricerca Sponsor Value, oltre a definire il profilo del pubblico e quantificare il bacino degli interessati al campionato, valuta l’atteggiamento del pubblico nei confronti degli sponsor e dei loro prodotti misurandone il grado di memorizzazione e riconoscimento. In particolare, chi segue la Lega A si caratterizza anche per un elevato livello di istruzione: 1,6 milioni è laureato e 2,8 milioni dichiarano di possedere un tablet.

Il campionato di basket è il primo torneo a squadre in Italia, calcio escluso. Leader per seguito è la nazionale di calcio con 30,4 milioni. In generale, la ricerca Sponsor Value rileva che il pubblico della Lega A di basket ha un atteggiamento molto positivo nei confronti degli sponsor a livelli superiori che in altri eventi sportivi. “Non sono in grado di dire se il basket attiri più di altri sport, se la ricerca dice questo ne sono contento e incrocio le dita per un futuro sempre più roseo per questo sport meraviglioso – aggiunge Mangiacotti -. Noi siamo main sponsor dei prossimi Europei e title sponsor di cinque campionati europei e abbiamo grandissime soddisfazioni da ogni parte, compreso quello turco paese di origine della Beko. Se anche dall’Italia ci saranno risposte importanti, vorrà dire che il nostro investimento avrà ottenuto gli obiettivi prefissati. Se anche i risultati sul campo delle squadre italiane in Europa fossero un po’ più elevati, il binomio sarebbe perfetto”.

“Questi dati confermano come, pur in un momento economico particolarmente difficile, i nostri club sono riusciti a far crescere un prodotto che piace sempre di più. Il ritorno del basket in chiaro in televisione ha influito molto: l’accessibilità è notevole e le tante emittenti private garantiscono importanti ritorni  alle aziende che investono – sottolinea Valentino Renzi, presidente di Lega – Sicuramente è uno sport pulito e garantisce grande visibilità. Conta anche il fatto che il campionato è più equilibrato e il risultato finale non è più scontato come in passato”.

© Riproduzione Riservata

Commenti