33a serie A, top e Flop: Tevez come Del Piero, Inzaghi raschia il fondo
ANSA/ALESSANDRO DI MARCO
33a serie A, top e Flop: Tevez come Del Piero, Inzaghi raschia il fondo
Sport

33a serie A, top e Flop: Tevez come Del Piero, Inzaghi raschia il fondo

L'argentino arriva a quota 20 gol come Pinturicchio e Trezeguet. Nel Milan si salva solo Diego Lopez. Bertolacci da nazionale, Gomez da incubo

La Juventus batte per 3-2 la Fiorentina ma deve rinviare la festa scudetto a causa dei contemporanei tre punti della Lazio contro il Parma. La Roma espugna il campo del Sassuolo e in attesa del posticipo tra Empoli e Napoli quella per la lotta europea diventa l'unica zona di classifica di serie A ancora in palio. Il Genoa vince a San Siro contro un Milan alla frutta mentre la Sampdoria non va oltre l'1-1 casalingo contro il Verona accorciando ulteriormente la distanza con le inseguitrici. Chi sono stati i migliori e peggiori del turno? Per scoprirlo continua a cliccare...

Top - Carlos Tevez (Juventus)

Ancora lui, inarrestabile e pronto a far male anche al Real Madrid. Doppietta, prima di testa e poi con un diagonale, per raggiungere quota 20 gol in campionato. Gli ultimi a segnare così tanto in un campionato di serie A con la maglia bianconera erano stati Del Piero e Trezeguet, un dato chiaro per spiegare quanto l'Apache sia fondamentale per la Juve.

Flop - Mario Gomez (Fiorentina)

Quarto ko di fila e zona Europa League momentaneamente persa. Il finale di stagione dei viola è sempre più difficile e contro la Juventus viene sintetizzato perfettamente dalla prestazione dell'ex Bayern. L'intesa con Salah non c'è e l'attaccante vaga per lo Juventus Stadium sembrando fuori forma e condizione. 

Top - Andrea Bertolacci (Genoa)

Il Genoa torna a vincere a San Siro con Gasperini che dà una lezione di calcio ad un disperato Filippo Inzaghi. Gran parte del trionfo rossoblù passa però per i piedi del mediano, impeccabile nel far ripartire e difendere sotto gli occhi di un attento ct Conte. Il grifone è ancora pienamente in corsa per un posto in Europa e domenica prossima si va all'Olimpico contro la Roma.

Flop - Filippo Inzaghi (Milan)

Mentre continua la trattativa per la cessione della società la squadra rossonera sprofonda sempre più. Quella contro il Genoa dovrebbe però essere stata l'ultima delusione per l'ex numero 9. Per queste ultime giornate il suo posto dovrebbe infatti essere preso da Brocchi. Poco da dire: surclassato tatticamente da Gasperini sembra il primo ad aver smesso di crederci. Da tempo.

Top - Marco Parolo (Lazio)

I biancocelesti continuano la lotta per il secondo posto e contro il Parma non ci sono gli imprevisti di domenica con il Chievo. Il centrocampista è in dubbio fino all'ultimo per un problema alla costola ma la sua partita è perfetta e impreziosita da un gol spettacolare. La lotta della squadra di Pioli continua.

Top - Alessandro Florenzi (Roma)

Che gran gol! Parte come terzino ma riesce comunque a prendersi sulle spalle la Roma con una prestazione fatta di cuore e polmoni. Primo a lottare, ultimo a mollare, ha dimostrato di essere il valore aggiunto in questo finale di stagione dove i giallorossi dovranno lottare partita dopo partita per vincere il derby Champions con Lazio e Napoli.

Flop - Francesco Acerbi (Sassuolo)

Tutto il Sassuolo sembra da tempo in vacanza. Il centrale ex Milan soffre nella difesa a tre e già nel gol del vantaggio di Doumbia c'è il concorso di colpe con il compagno Sansone, lasciato in marcatura sulla punta ivoriana ex Cska. La salvezza è raggiunta da tempo e a giudicare dalle ultime prestazioni i neroverdi sembrano già con la testa a spiagge e mare.

Top - Mauricio Pinilla (Atalanta)

Il cileno segna un nuovo gol da cineteca in campionato, ottavo in totale tra Genoa e Atalanta. Un bottino non da poco per l'ex punta del Cagliari, arrivato a Bergamo a gennaio e determinante per trovare i punti salvezza negli ultimi due mesi. A Cesena è cinico come solo una grande punta può essere: sfrutta tutte le possibilità che gli capitano, punta vera.

Ti potrebbe piacere anche

I più letti