Sport

33a giornata - Sampdoria-Milan e il gol annullato col giallo: errore o no?

Neanche la moviola chiarisce se Quagliarella tocca il pallone che poi arriva a Dodò. Cosa sarebbe accaduto con le nuove regole?

Domenica senza troppi scossoni per gli arbitri italiani e già questa è una discreta notizia dopo le polemiche delle ultime settimane. c'è, però, qualche ombra nelle prestazioni della squadra di Messina, a partire dal fuorigioco di Icardi nel vantaggio dell'Inter contro il Napoli che ha fatto discutere e non poco sotto il Vesuvio. Rizzoli, dopo le critiche per gli errori in Champions League nella sfida tra Atletico Madrid e Barcellona, ha 'bucato' anche Carpi-Genoa e forse avrebbe bisogno di un momento di riflessione.

Il motivo più intrigante della giornata, però, viene da Marassi ed è la rete annullata da Valeri a Dodò in Sampdoria-Milan. Fuorigioco o no? Tutto troppo difficile anche per le immagini televisive e domanda sorge spontanea: cosa sarebbe accaduto con la moviola in campo? 

Sampdoria-Milan: rete annullata a Dodò

L'episodio avviene al 25' del primo tempo: rovesciata di Fernando e rete di Dodò che si trova posizionato sul secondo palo in posizione regolare al momento del tocco del compagno. C'è, però, il dubbio che Quagliarella in mezzo all'area abbia spizzato il pallone e in quel caso il brasiliano sarebbe oltre la linea dei difensori. Valeri consulta i collaboratori e decide per l'annullamento.

Le immagini non chiariscono nulla perché nessuna consente di avere certezze sul tocco o meno di testa di Quagliarella. Cosa sarebbe accaduto con la moviola in campo? L'arbitro avrebbe confermato la sua decisione, ma ci sarebbero state comunque polemiche. Regolare la rete della vittoria del Milan perchè non c'è fallo di Kucka su De Silvestri.

Inter-Napoli: Icardi in offside

Era da annullare il gol del vantaggio dell'Inter contro il Napoli in apertura della sfida di San Siro: Icardi scatta in posizione di leggero fuorigioco sul lancio in profondità di Medel e approfitta di questo vantaggio presentandosi solo davanti a Reina. E' vero che Koulibaly sbaglia tutto nella sua posizione, ma il piede dell'argentino è al di là dell'ultimo difensore e Padovan avrebbe dovuto fermare il gioco.

Regolare la rete del 2-0 dell'Inter. Mancano alcuni cartellini e rischia soprattutto Kondogbia: già ammonito entra male su Mertens e viene graziato. Poi Mancini provvede a toglierlo dal campo. Complessivamente serata appena sufficiente per Rocchi, peggio i suoi collaboratori.

Atalanta-Roma: Dzeko non era rigore

Gara con tantissimi episodi a Bergamo. Quello su cui si discute di più è un contatto tra Toloi e Dzeko nel finale con il risultato sul 3-3 dopo il pareggio di Totti. Il tocco c'è, ma l'attaccante conclude fuori e le moviole (a maggioranza) decretano che non ci sono gli estremi per la concessione del rigore a favore della Roma. Spalletti protesta e viene espulso da Irrati.

Male l'arbitro nella gestione dei cartellini. Era da rosso la trattenuta di Manolas su Pinila lanciato a rete e rischia molto Kurtic per un'entrata dura su Digne.

La classifica sintesi delle moviole dei quotidiani italiani

Ecco comunque come Panorama.it ricostruisce la classifica oggi senza gli errori arbitrali. Vale la tradizionale avvertenza che il parametro preso in considerazione sono le decisioni che avrebbero potuto cambiare concretamente il risultato (rigori non assegnati o che non c'erano, reti annullate o concesse per errore) e che la graduatoria fa riferimento alle moviole dei quotidiani sportivi italiani esprimendo non un valore oggettivo ma una tendenza.

La classifica senza errori arbitrali dopo la 33° giornata

Squadra

Punti

Differenza con la reale

Juventus

76

-3

Napoli

73

+3

Roma 

66

+1

Inter

63

+2

Fiorentina

60

+1

Milan 

57

+5

Lazio

52

+4

Sassuolo

48

=

Chievo

43

-2

Torino

43

+1

Empoli

39

=

Bologna

39

+2

Genoa

38

-2

Udinese

37

+2

Sampdoria

33

-3

Atalanta

33

-4

Palermo

31

+3

Frosinone

31

+1

Carpi

29

-2

Verona 

20

-2

Ti potrebbe piacere anche

I più letti