2a giornata - Rizzoli sbaglia Roma-Juve: quanti errori
Getty Images
2a giornata - Rizzoli sbaglia Roma-Juve: quanti errori
Sport

2a giornata - Rizzoli sbaglia Roma-Juve: quanti errori

Manca un rigore per Florenzi, ammonizioni sbagliate a Chiellini, Nainggolan e Sturaro. Inter favorita a Carpi

Dopo l'ottimo avvio di campionato, Roma-Juventus e Carpi-Inter segnano il primo momento difficile per gli arbitri della serie A. Il secondo week end di calcio non è stato positivo come il primo e a tradire è stato il numero uno, Rizzoli. La sua direzione di gara all'Olimpico è insufficiente e solo il dominio con vittoria della Roma lo salva da settimane di polemica, perché nell'episodio chiave che gli si presenta non prende la decisione giusta. Nel complesso è una giornata con qualche errore eclatante in molti campi. L'unico che condiziona l'esito di una sfida arriva a Modena ed è firmato da un altro internazionale (Massa), segno che le nuove direttive sono ancora da metabolizzare per tutti, compresi i migliori sulla carta. 

Roma-Juve, Rizzoli sbaglia molto (ma gli va bene)

I problemi di Rizzoli in Roma-Juve nascono subito con il contatto tra Mandzukic e Florenzi all'interno dell'area di rigore: era penalty. Irrati, addizionale di porta, non lo aiuta e il numero uno degli arbitri lascia correre sbagliando. Poi arrivano i problemi con la gestione dei cartellini che, alla fine, scontentano (o graziano) entrambe le squadre: Nainggolan, Chiellini, De Rossi, Sturaro, Pogba. In generale non riesce a dominare la partita come sarebbe lecito attendersi dall'arbitro della finale Mondiale a Rio de Janeiro. Bene il suo assistente Tonolini nell'indicargli che il fallo di braccio di De Rossi è fuori dall'area di rigore: questione di centimetri.

LEGGI QUI LA MOVIOLA DI PANORAMA DI ROMA-JUVENTUS

Carpi penalizzato da Massa

L'altro bocciato di giornata è Massa, che a Modena penalizza il Carpi non vendendo un netto fallo di Murillo su Matos quando la partita è ancora sullo 0-0: era rigore. Bene quello fischiato nel finale a Guarin e che risulta decisivo (Gabriel Silva lo travolge), qualche dubbio su un contatto spalla contro spalla di Gagliolo con lo stesso Guarin. Il giocatore del Carpi guarda poco il pallone, ma le moviole in linea di massimo assolvono Massa e, nel dubbio, non concedono il rigore per l'Inter.

La retromarcia di Tagliavento

A Torino un bel gesto che nasce da un errore di Tagliavento: concede un rigore alla Fiorentina per presunto fallo di Avelar su Kalinic, poi ci ripensa dopo essersi consultato con l'addizionale Candussio. Chiama i giocatori intorno a sè e si scusa per la prima chiamata. I viola conducevano 1-0 e l'errore avrebbe potuto condizionare l'esito della partita. Un applauso anche a Orsato che dirige Genoa-Verona senza errori e con grande polso, tanto che gli stessi giocatori in campo ne riconoscono apertamente l'autorità. Per Orsato la conferma che si tratta di un direttore di gara pronto a prendere l'eredità di Rizzoli come numero uno italiano.

Napoli-Samp, quanti episodi per Gervasoni

Partita faticosa al San Paolo, dove Gervasoni ne esce con un voto sufficiente ma fatica. C'era il rigore assegnato alla Sampdoria per un contatto minimo (ma esistente) tra Albiol e Fernando. Maggio e Koulibaly meritavano il giallo per due entrate molto dure, ma vengono graziati, e Koulibaly rischia tantissimo su Muriel andandogli addosso in area da rigore senza badare troppo al pallone: le moviole assolvono Gervasoni col dubbio che potesse starci un altro penalty per la Samp. Muriel fermato erroneamente per un fuorigioco che non c'è essendo partito nella metà campo blucerchiata.

La classifica sintesi delle moviole dei quotidiani italiani

Ecco comunque come Panorama.it ricostruisce la classifica oggi senza gli errori arbitrali. Vale la tradizionale avvertenza che il parametro preso in considerazione sono le decisioni che avrebbero potuto cambiare concretamente il risultato (rigori non assegnati o che non c'erano, reti annullate o concesse per errore) e che la graduatoria fa riferimento alle moviole dei quotidiani sportivi italiani esprimendo non un valore oggettivo ma una tendenza.

La classifica senza errori arbitrali dopo la 2° giornata

Squadra

Punti

Differenza con la reale

Torino

6

=

Palermo

6

=

Chievo

6

=

Sassuolo 

6

=

Roma

4

=

Sampdoria

4

=

Inter

4

-2

Milan

3

=

Lazio

3

=

Fiorentina

3

=

Genoa

3

=

Udinese

3

=

Atalanta

3

=

Genoa

3

=

Napoli

1

=

Carpi

1

+1

Verona

1

=

Frosinone

0

=

Empoli

0

=

Carpi 

0

=

Ti potrebbe piacere anche

I più letti