19-25 novembre: le bomberate della settimana
Getty Images
19-25 novembre: le bomberate della settimana
Sport

19-25 novembre: le bomberate della settimana

I 200 goal del più bomber degli italiani in attività, ma anche l'intervento di chirurgia plastica del dott. Muntari e altre amenità non solo del calcio

Bomberata n°5: la camicia del "Poz"

Mattia Ozbot / Supporter's Magazine

Ecco un vero bomber del mondo del basket! Nel derby Varese-Milano di A1, sicuramente più interessante di quello giocato a San Siro, il “Poz” va letteralmente fuori di capa e reagisce come Hulk al doppio tecnico con conseguente espulsione: si strappa la camicia in un momento di puro delirio e fomenta così il pubblico come sa fare solo un supereroe al cinema. La scena è al limite tra il ridicolo e l’isterico. Sei sempre stato geniale, "Poz": lo capimmo quando ridicolizzasti un certo Allen Iverson in un Italia-Dream Team a Colonia.

Bomberata n°4: lo spettacolo della Bombonera

Getty Images

Per il Boca in semifinale di Libertadores il leggendario stadio ha messo l'abito da sera, con i suoi tifosi che hanno messo in scena uno spettacolo da urlo in un tripudio di luci. In Italia invece devi aspettare che arrivino i croati con razzi, bombe, maverick e cruise...

Bomberata n°3: il labbro di Dodò

Chiamarsi Bomber

L'intervento chirurgico del dottor Sulley Muntari è riuscito alla perfezione e lo staff medico dell'FC Internazionale ha comunicato che l'innesto del gommone alla bocca del difensore brasiliano è perfettamente riuscito. Ora Dodò potrà galleggiare senza utilizzare gli arti. L'intervento è un unico nel suo genere, eseguito con la tecnica della manata volante di rovescio a 134 km/h. Il dott. Muntari ha detto che si ritiene molto orgoglioso del risultato, ottenuto dopo anni di pratica nel tirare schiaffi alle montagne. Nel frattempo, un soddisfatto Dodò ha pubblicato le sue foto su Instagram: un terrificante mix tra Michael Jackson e il Joker. 

Bomberata n°2: il palloncino di Perin

Chiamarsi Bomber

Beccato a guidare in stato di ebbrezza, il portiere del Genoa amico di Chiamarsi Bomber (come certifica la foto) è stato fermato dalle parti di Arenzano con una percentuale di sangue nel cuba libre superiore alla nor... Ehm, no, forse era il contrario.... Scherzi a parte, il nostro premio vuole essere un gesto di  solidarietà verso un ragazzo di 22 anni che ha sbagliato e pagherà come è giusto che sia. Il nostro appello però è: PERIN LIBERO! Tu, Mattia, d'ora in poi fai però il bravo, che ti abbiamo pure nel Fantacalcio!

Bomberata n°1: il (Di) Natale di Antonio

Getty Images

400 partite, 200 gol. In rete ogni 180 minuti. La stessa media realizzativa di Bobo Vieri con le veline. Esattamente lo stesso numero di pinte per Gascoigne ogni due pub. L'immortale Antonio è una delle poche certezze di questa Serie A sempre più poveretta e bruttina. Per vedere ancora cuore e passione ci restano ben poche bandiere: una è Totò. Che Udine e l'Italia intera ti applaudano, piccolo grande BOMBER.

Tutto il calcio di Panorama.it cliccando qui

Ti potrebbe piacere anche

I più letti