15a giornata, top e flop: Destro è rinato, Montella e la Samp nel caos
Getty Images
15a giornata, top e flop: Destro è rinato, Montella e la Samp nel caos
Sport

15a giornata, top e flop: Destro è rinato, Montella e la Samp nel caos

Il Napoli crolla ad un passo dal record, nella Juventus Dybala è sempre più importante. Scopri i migliori e peggiori del turno

Nella 15a giornata di serie A arriva l'inatteso stop del Napoli che cade 3-2 a Bologna e permette all'Inter di conservare la vetta in solitaria dopo l'1-0 sul Genoa di sabato sera firmato Ljajic. Non si ferma più la Juventus, vittoriosa all'Olimpico contro una Lazio in piena crisi grazie ad un super Dybala. Disastro per Vincenzo Montella alla Sampdoria, terza sconfitta in tre partite dopo il 3-1 del Sassuolo a Marassi. Nella Roma un Rudiger da brivido contribuisce a regalare l'1-1 al Torino mentre in coda il Carpi riesce a bloccare il Milan sullo 0-0. Vuoi scoprire i migliori e peggiori dell'ultimo turno? Continua a cliccare...

Portieri

Top - Vid Belec (Carpi) - Il portiere sloveno del Carpi offre una prova convincente e decisiva ai fini del risultato. Negli ultimi dieci minuti veste i panni del salvatore andando a sventare i tentativi del Milan di portarsi in vantaggio. Il suo intervento sul colpo di testa di Kucka vale due punti e fa la gioia di Castori, bravo a proporre un gioco offensivo fin dai primi minuti e a bloccare sullo 0-0 un'altra big dopo il Napoli.

Flop - Pepe Reina (Napoli) - Che giornata da incubo per lo spagnolo. Quando il Napoli sembrava recuperare terreno regala al Bologna il gol del 3-0 con un errore clamoroso e imperdonabile che condanna gli azzurri alla sconfitta. Una giornata no che spazza via la possibilità di superare il record di risultati utili consecutivi (19) del Napoli di Maradona e riporta la squadra di Sarri con i piedi per terra. 

Difensori

Top - Giorgio Chiellini (Juventus) - La Juve è ripartita dalle certezze del passato, soprattutto in difesa. Il trio con Barzagli e Bonucci ha restituito sicurezza a tutta la squadra e la prova del numero 3 è l'ennesima conferma. La metafora perfetta della voglia di riscatto bianconera è la sua esultanza dopo aver conquistato una rimessa laterale al 93'.

Flop - Antonio Rudiger (Roma) - Che giornata da incubo per il calciatore tedesco in prestito dallo Stoccarda. La partita con il Torino fuga tutti i dubbi sull'opportunità del suo riscatto, una galleria degli orrori per i tifosi giallorossi. Sbaglia tutto in almeno tre occasioni, liscia il pallone in area e al 94' fa la frittata che fa infuriare Garcia e tutto il mondo romanista. Lo rivedremo... In Bundesliga. 

Centrocampisti

Top - Lorenzo Pellegrini (Sassuolo) - Il centrocampista classe 1996 viene mandato in campo dal primo minuto da Di Francesco. Lui ripaga con una prestazione di alto livello resa speciale dal primo gol in serie A che affonda Montella, il tecnico che per primo lo aveva considerato nella Roma. Pochi anni fa ha rischiato la carriera per un'aritmia cardiaca, gli venne tolta l'idoneità agonistica e per quattro mesi gli fu proibito allenarsi. Incubo finito, ora inizia il sogno.

Flop - Fernando (Sampdoria) - La preoccupante involuzione della Samp è ben riassunta dalle prestazioni del brasiliano, tra i peggiori in campo nell'undici di Montella. Sembra il lontano parente del giocatore di alto livello messo in vetrina nella prima parte del campionato: lento, impacciato e fuori condizione viene sostituito ad inizio ripresa. Il suo futuro non è a Genova ma le ultime partite hanno fatto ricredere anche i tanti osservatori che avevano messo gli occhi su di lui.

Attaccanti

Top - Mattia Destro (Bologna) - Tanto lavoro spalle alla porta, si sacrifica per la squadra, la fa salire e aiuta anche a difendere. Una prova maiuscola e di sacrificio che viene impreziosita da ciò che era mancato in avvio di stagione: i gol. La doppietta che schianta il Napoli potrebbe essere arrivata nel momento cruciale della campionato, il Bologna di Donadoni ha preso consapevolezza dei suoi mezzi e ora può diventare la mina vagante del torneo.

Flop - Edin Dzeko (Roma) - Al 93' si divora il gol del 2-0 offrendo al Torino la possibilità di un ultimo assalto (che varrà il rigore dell'1-1). C'è poco da dire: ci si aspetta molto di più da un giocatore pagato uno sproposito e con uno degli ingaggi più alti della serie A. Il campionato italiano non è la Premier League, Dzeko se ne sta accorgendo e la paura è quella di assistere ad un nuovo caso simile a quello di Mario Gomez: è inadatto per il nostro calcio?

Allenatori

Top - Edy Reja (Atalanta) - Nuova vittoria per i nerazzurri che schizzano a quota 24 punti raggiungendo il Milan in classifica ed entrando in piena zona Europa League. L'allenatore subentrato la scorsa stagione a Colantuono ha creato un bel gruppo che sa giocare, vincere e segnare. Denis sembra rinato, De Roon ha sorpreso tutti in mezzo al campo e tra i pali Sportiello si è confermato tra i migliori portieri della serie A. Avanti così.

Flop - Vincenzo Montella (Sampdoria) - Che disastro per l'aeroplanino. Terza sconfitta in tre partite dal suo arrivo alla Sampdoria e poca luce che si intravede alla fine del tunnel. La Samp non ha gioco ma rispetto al periodo di Zenga sembra ora patire anche la condizione fisica. Gli avversari corrono il doppio, tra i blucerchiati manca invece lucidità, intelligenza e forza. L'ex allenatore viola ha capito che la sua nuova avventura è molto più difficile di quanto si potesse credere: chi glielo ha fatto fare?

La flop 11 della 15a giornata

Reina (Napoli)

Andelkovic (Palermo), Rudiger (Roma), De Sciglio (Milan), Wszolek (Verona)

Laxalt (Genoa), Fernando (Sampdoria), Migliaccio (Atalanta)

Klose (Lazio), Dzeko (Roma), Inglese (Chievo Verona)

All. Montella (Sampdoria)

La top 11 della 15a giornata

Belec (Carpi)

Paletta (Atalanta), Miranda (Inter), Bruno Peres (Torino), Chiellini (Juventus)

Pellegrini (Sassuolo), De Roon (Atalanta), Diawara (Bologna)

Destro (Bologna), Higuain (Napoli), Denis (Atalanta)

All: Donadoni (Bologna)

Ti potrebbe piacere anche

I più letti