11a giornata Serie A: cosa succede a Mirante? La Roma ritrova Strootman
Getty Images
11a giornata Serie A: cosa succede a Mirante? La Roma ritrova Strootman
Sport

11a giornata Serie A: cosa succede a Mirante? La Roma ritrova Strootman

Per il Parma è la peggior sconfitta della sua storia in serie A, Tevez torna capocannoniere. Ecco i migliori e peggiori del turno

Nell'11a giornata di Serie A le lunghezze in vetta restano invariate con le vittorie di Juventus, Roma e Napoli. I bianconeri infliggono al Parma la peggior sconfitta in serie A della sua storia con un 7 a 0 firmato dalle doppiette di Tevez, Llorente, Morata e dal gol di Lichtsteiner. Roma di misura sul Torino mentre il Napoli espugna anche il Franchi grazie al gol di Gonzalo Higuain. Nuovi fischi per Mazzarri e l'Inter, raggiunta nel finale dal Verona di Mandorlini. Chi sono stati i migliori e peggiori del turno? Per scoprirlo continua a cliccare...

Top - Carlos Tevez (Juventus)

L'argentino si prende la vetta della classifica cannonieri segnando una doppietta anche al Parma. Dopo lo splendido gol dello scorso campionato l'Apache dimostra di avere un conto in sospeso con la difesa ducale e si lancia in un coast to coast da sogno. La resistenza dei difensori emiliani poi fa il resto del lavoro, 11 giornate e 9 gol, tra tante incertezze Allegri non sembra avere il problema degli attaccanti...

Top - Stephan El Sharaawy (Milan)

Dopo un digiuno durato 622 giorni l'attaccante azzurro torna al gol in serie A e offre una prova che fa ben sperare per il futuro. Dopo dieci minuti porta in vantaggio il Milan a Marassi e per tutto il match dimostra ad Inzaghi di essere in un buono stato di forma. Fa ripartire i suoi in contropiede, alza la squadra, permette gli inserimenti dei compagni alle sue spalle. Oltre al buon punto conquistato i rossoneri sperano di aver ritrovato il Faraone

Top - Kevin Strootman (Roma)

Il rinforzo più importante del mercato invernale giallorosso è entrato in campo all'83° di Roma - Torino. L'olandese corre nuovamente sul prato dell'Olimpico dopo il lungo infortunio al ginocchio che gli ha fatto perdere anche il mondiale. L'ovazione che gli riserva la curva sud è da brivido, Garcia sa di aver recuperato una pedina che può rivelarsi indispensabile nella seconda parte della stagione

Top - Rafa Benitez (Napoli)

Dopo la sconfitta d'Europa League contro lo Young Boys la sua gestione sembrava vicina al capolinea. Dopo dieci giorni la squadra azzurra si ritrova invece con numeri che la riportano grande: zero gol incassati nelle ultime tre partite e vittorie importanti che dopo Firenze si sommano a quella con la Roma e alla vendetta sugli svizzeri. All'Artemio Franchi Higuain e compagni dimostrano di poter battere chiunque se in giornata positiva. L'obiettivo è ora la continuità, trovandola il Napoli può ancora dire la sua anche in chiave scudetto

Top - Sergio Pellissier (Chievo Verona)

A volte ritornano, per fare quello che hanno sempre fatto. Il Chievo Verona di Maran tira un sospiro di sollievo prendendosi i tre punti nella sfida salvezza contro il Cesena. L'eroe di giornata è ancora lui, il bomber 35 enne che con una doppietta spazza via i sogni romagnoli. E' il suo gol numero 110 con la maglia del Chievo Verona, record assoluto per il club

Flop - Daniele Bonera (Milan)

A Marassi va in scena lo show (di errori) del centrale rossonero. Ha le sue colpe sul gol di Okaka a fine di primo tempo ma per tutta la partita soffre la velocità degli avanti blucerchiati. Dà l'idea che basti puntarlo per mandarlo in difficoltà e così accade: doppia ammonizione fotocopia e Milan in dieci per un finale che avrebbe potuto costare caro alla squadra di Inzaghi

Flop - Walter Mazzarri (Inter)

I nerazzurri non riescono a vincere e contro il Verona perdono due punti nel finale. Il tecnico livornese è preso di prima come non mai: laser sempre puntati addosso, fischi senza sosta, insulti dalle tribune. Questa volta l'ex allenatore del Napoli sembra però avere le sue colpe e il cambio finale tra Palacio e Obi desta perplessità: perché non mettere Osvaldo e cercare di tenere alta la squadra per controbattere agli attacchi del Verona?

Flop - Antonio Mirante (Parma)

Continua la stagione da incubo del Parma e del suo portiere. I sette gol dello Juventus Stadium certificano un tracollo senza appello a cui l'estremo difensore contribuisce con incertezze decisive. Sembra incapace di trattanere il pallone e per due volte i suoi errori regalano il gol a Tevez e Llorente. Rispetto alla scorsa stagione sembra un altro atleta, cosa gli è accaduto?

Clicca qui per vedere la classifica senza errori arbitrali dopo l'11a giornata

Ti potrebbe piacere anche

I più letti