10a Serie A: Zapata e Palacio da incubo, crisi per Milan e Inter
Getty Images
10a Serie A: Zapata e Palacio da incubo, crisi per Milan e Inter
Sport

10a Serie A: Zapata e Palacio da incubo, crisi per Milan e Inter

Quinto gol in tre partite per Higuain, la Sampdoria mette in vetrina il giovane Rizzo. Ecco migliori e peggiori del turno

In attesa dei due posticipi della decima giornata di serie A (Cesena - Verona e Lazio Cagliari) la Juventus torna in vetta alla classifica con la vittoria per 2-0 ad Empoli e la contemporanea sconfitta della Roma contro il Napoli. Volano le genovesi con la Sampdoria, che dopo lo stop a San Siro torna subito alla vittoria contro una Fiorentina in difficoltà, e il Genoa che espugna Udine. Crisi nera per invece per le milanesi: Mazzarri rischia sempre più la panchina dopo il brutto ko a Parma mentre il Milan di Inzaghi crolla a San Siro contro il Palermo. Chi sono stati i migliori e i peggiori del decimo turno? Per scoprirlo continuate a cliccare...

TOP - Gonzalo Higuain (Napoli)

La squadra di Benitez supera la Roma e torna in lotta per lo scudetto. Dopo un avvio difficile e la forte contestazione per le prestazioni offerte di recente gli azzurri rispondono alla grande nella partita più importante. L'attaccante argentino, a secco fino all'ottava giornata, segna così la sua quinta rete in campionato, un gol bello e fondamentale per la rinascita del Napoli. 

TOP - Paolo De Ceglie (Parma)

Prima doppietta in serie A per l'ex esterno della Juventus che ringrazia l'Inter. I nerazzurri gli lasciano spazio sulla fascia di sua competenza e lui risponde con un bel inserimento per il vantaggio dei ducali. La squadra di Mazzarri è poca cosa, il 2-0 sigilla una prova che affonda l'Inter e regala una boccata d'ossigeno a tutto l'ambiente emiliano dopo un avvio di campionato da incubo. 

TOP - Luca Rizzo (Sampdoria)

L'ennesima scommessa vinta da Sinisa Mihajlovic porta il nome di centrocampista di 22 anni, genovese e sampdoriano. Rizzo viene mandato in campo dal primo minuto e ripaga con una prestazione ben più che sufficiente unita al suo primo gol in serie A. Bel dribbling per entrare in area e superare Neto con un gol sotto la gradinata sud, sognato "fin da quando facevo il racattapalle". 

FLOP - Riccardo Meggiorini (Chievo Verona)

Per promuovere il calcio come sport le immagini di Chievo Verona - Sassuolo avrebbero dovuto essere cancellate immediatamente dopo il fischio finale. Partita senza spettacolo e con poche occasioni che ha visto protagoniste due squadre dal morale opposto: Sassuolo in cerca della vittoria esterna per il record in serie A, Chievo troppo spaventato dalla paura di non perdere per creare opportunità dalle parti di Consigli. Emblema della sfida la prova di Meggiorini: mai pericoloso, il picco più alto della sua partita è un cartellino giallo...

FLOP - Cristian Zapata (Milan)

La serataccia del Milan (l'ennesima) passa anche dal suo ingresso in campo per l'infortunato Alex. Il centrale colombiano fa subito la differenza, ma nella porta sbagliata. Sblocca il risultato con un colpo di testa che beffa il compagno di squadra Diego Lopez e pochi minuti dopo si lascia scappare Dybala per il 2-0 del Palermo. Con un attacco incapace di pungere gli errori della difesa rossonera diventano decisivi e per il colombiano è un'altra giornata da dimenticare...

FLOP - Rodrigo Palacio (Inter)

Continua il momento no dell'attaccante argentino, per la seconda settimana di fila tra i flop della giornata. Dopo i clamorosi errori sottoporta contro la Sampdoria anche la sfida del Tardini mostra un attaccante irriconoscibile rispetto a quello visto negli ultimi anni. L'emergenza nerazzurra in attacco sembra sempre più evidente e in tanti sono convinti che per l'ex punta del Genoa sia già arrivato il momento dei saluti...

FLOP - Francesco Totti (Roma)

La sconfitta della squadra di Rudi Garcia coincide con la peggior prova stagionale del suo capitano. Al San Paolo Totti sembra un lontano parente del numero 10 visto in campo nelle ultime settimane, sbaglia troppi passaggi e non riesce a tenere alta la squadra. Nel secondo tempo Garcia gli chiede di allargarsi ma la giornata no è evidente e al 20' della riprea lascia il campo per Mattia Destro.

Clicca qui per la classifica senza errori arbitrali dopo la 10a giornata

Ti potrebbe piacere anche

I più letti