Vittime di stupri: l'arte può guarire

Vittime di stupri in posa per la fotografa Grace Brown. In mano un cartello bianco, con una frase scelta tra quelle pronunciate dallo stupratore… Un grido contro la violenza subita. Un modo, forse, per superarla

Rita Fenini

-
 

Non hanno bisogno di commento queste foto. Immagini di donne stuprate che scrivono su cartelli bianchi le frasi orrende, terribili, pesanti, dei loro carnefici e le "offrono" all'obiettivo di Grace Brown. Alcune si nascondono, altre si mostrano con fierezza, sprezzanti e forti. Dalle loro testimonianze nasce Project Unbreakable, il progetto fotografico realizzato negli Stati Uniti nel 2011 e diventato negli anni una comunità online di riferimento per le vittime di stupro

© Riproduzione Riservata

Commenti